Cerca

A Magenta

Nuova Italia: lista civica islamica o nuovo movimento politico?

15 Gennaio 2020

0
Nuova Italia: lista civica islamica o nuovo movimento politico?

A Magenta (Mi) la lista civica "Nuova Italia" di matrice islamica parteciperà alle amministrative del 2022. Vivaci sono state le voci che si sono espresse sul tema e alcuni hanno collegato il movimento alle cd. "Sardine islamiche" che come è noto vogliono combattere le politiche della destra.
"Se parliamo di Islam - dichiara l'avvocato Anna Ambrosino - non c'è niente di più vicino ai valori della Destra in termini di: unità familiare fatta da padre, madre e figli; rispetto delle regole e osservanza della legalità e non clima di permissivismo e di reinserimento; religiosità e non di laicismo; nazionalismo e identità; iniziativa economica di tipo imprenditoriale ed anti assistenzialista. Sul punto, è bene ribadirlo, nell' islam la povertà non è un valore ma una piaga sociale, il valore è la produttività raggiunta con l'impegno e il lavoro".
In questi ultimi tempi si parla moltissimo e un po' dovunque di religione islamica, ma spesso a sproposito, e molti sono i luoghi comuni di un argomento stereotipato e che invece si conosce poco.
" Se questi sono i valori dell'islam - conclude l'avvocato Ambrosino - sono anche i valori dell'islam in Italia. Perché allora l'Islam italiano sembra tutelare e seguire altri principi? Siamo sicuri che è la vera voce dell'Islam? O è il prodotto dell'ingegneria politica pronta a costruire false verità per poter screditare l'avversario? Non facciamo l'errore di far coincidere l'Islam con il fenomeno migratorio, stiamo attenti alla disinformazione per non cadere nella trappola mediatica che ci rende culturalmente disorientati".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

"Incostituzionale". La bomba di Renzi su Conte e governo, la voce: "Prova a sfasciare"

Vincenzo Mollica ricorda Alberto Sordi: "Faceva vedere a tutti il senso della vita"
Migranti, Giuseppe Conte: "Sugli sbarchi Matteo Salvini ha sempre rivendicato la sua competenza"
Zingaretti e Bonaccini

media