Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, allarme di Gianni Rezza: "Roma presto come Milano, si teme una catena di contagi"

 Gianni Rezza

  • a
  • a
  • a

Come Milano. Il rischio è identico. Perché anche a Roma, avverte Gianni Rezza, si può allargare il contagio da Coronavirus. "Ho paura di sì. Bisogna dire che per ora Milano ha focolai limitati. A Roma iniziano casi di Covid-19 e catene di trasmissione. Bisogna agire prontamente", spiega ad AdnKronos Salute il direttore del Dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di Sanità.

A rendere la Capitale particolarmente vulnerabile al coronavirus è soprattutto il numero degli "spostamenti" di persone che vengono in città per lavoro. "Bisogna agire subito", ribadisce l'esperto.

Lo stesso timore è per il Sud. "Il virus è già al Sud, solo in ritardo di quattordici giorni", spiega in diretta a Omnibus il professor Nino Cartabellotta. "Gli studi che abbiamo fatto in Cina sull'epidemia a Wuhan dimostrano che dopo 10-14 giorni il contagio si allarga alle zone circostanti". E' quello che sta succedendo da noi. L'infezione partita dalla Lombardia, sottolinea Cartabellotta, si è poi estesa alle zone limitrofe, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte e Liguria. Poi è scesa nelle Marche. Nella terza fase arriverà al Sud Italia.

Dai blog