Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, l'anestesista: "La differenza tra l'infetto con polmonite e quello senza? La sfortuna"

  • a
  • a
  • a

In tanti si chiedono quale sia il criterio di chi sviluppa la polmonite e chi no in caso di coronairus. A dare una risposta è l'anestesista Barbara Balanzoni che ogni giorno spiega quanto nessuno ha il coraggio di affermare sull'emergenza: "Il criterio? La sfiga". Nel suo video ormai diventato virale, il medico spiega che il Covid-19 non fa distinzioni: "Quando sento dire che colpisce la signora anziana oncologica - prosegue sul profilo Facebook - vi annuncio che non è la verità. Ricordo a tutti che il primo paziente ricoverato per Coronavirus ha 38 anni e, ad oggi per quello che sappiamo, il quadro tac polmonare è disastroso. Come si può ancora andare in giro raccontando che questa è la malattia dell'anziano oncologico o diabetico quando il primo paziente che abbiamo ricoverato in Italia ha 38 anni, era sano e partecipava a gare sportive?". Non solo, perché secondo i bollettini medici negli ospedali italiani ci sono molti giovani ricoverati. Un dato, questo, che non può che allarmare.

 

Dai blog