Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il bollettino del 14 marzo: 175 decessi, 2.700 contagi. Sfogo di Borrelli: "Basta polemiche"

  • a
  • a
  • a

Frenata sul numero delle vittime, altra impennata per quel che riguarda i contagi. Questo, in estrema sintesi, l'ultimo bollettino della protezione civile sul coronavirus. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 175 morti, il totale delle vittime sale così a 1.441. In un giorno sono stati registrati 2.700 positivi in più, i guariti sono stati 527. I casi totali arrivano così a 21.157 (la cifra comprende anche morti e i guariti totali, questi ultimi 1.966). Il capo della Protezione civile ha anche detto che sono 1.518 i malati ricoverati in terapia intensiva, 190 in più rispetto a ieri. Dei 17.750 malati complessivi, 8.372 sono poi ricoverati con sintomi e 7.860 sono quelli in isolamento domiciliare.

La conferenza stampa è stata però anche l'occasione per Angelo Borrelli per puntare il dito e chiedere più coesione: "Ci troviamo di fronte a una grave pandemia - ha premesso il capo della Protezione Civile -. Le misure chieste ai nostri connazionali sono importanti. Mi spiace per le polemiche, senza fondamento. Mi auguro che anche da parte delle restante istituzioni ci possa essere coesione. Lavoriamo tutti insieme senza polemiche. Permettetemi di dirlo da parte di chi da vent'anni lavora per migliorare la capacità di risposta del nostro Paese. È un'emergenza mai vista, serve il massimo livello di coesione", ha rimarcato concludendo.

Dai blog