Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, task-force contro i "contagi secondari": il problema dei camionisti

 Coronavirus, ospedale di Torino

  • a
  • a
  • a

Quando il picco di contagi nel nostro Paese sarà superato e i paesi vicini cominceranno a fare i conti sul serio con il Covid-19. Cosa accadrà? Lo racconta oggi  in un articolo la Stampa. Sta infatti nascendo una "task force" interministeriale dedicata alle frontiere. Avrà il difficile compito di fare da scudo al Paese contro una nuova prevedibile ondata di contagi provenienti dall' estero, quando il picco in Italia inizierà a scendere. E i camionisti saranno il primo problema. "Contagio secondario", lo chiamano i tecnici.

 

 

Significa che quando, si spera, saremo fuori dal momento peggiore, il coronavirus potrebbe rientrare con gli spostamenti in ingresso verso l'Italia. Secondo le stime degli epidemiologi, potrebbe accadere tra qualche giorno. La settimana prossima, ad esempio. I camionisti rischiano inconsapevolmente di essere veicolo di infezione. Quel che la "task force" dovrebbe prescrivere saranno i controlli di temperatura per tutti i camionisti stranieri in entrata. Sapendo, però, che gli asintomatici sfuggono a questo tipo di controllo e che quindi la temperatura corporea è un parametro importante, ma non esaustivo.

Dai blog