Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, 30mila morti nel mondo: un terzo italiani. Ma il conteggio potrebbe essere molto più drammatico

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Il terrificante bollettino del coronavirus si aggiorna di ora in ora. E adesso, nel mondo, sono stati superati i 30mila morti. Un dato sconvolgente, reso ancor più terribile dal fatto che un terzo di questi decessi è stato registrato in Italia, dove sono più di 10mila. In prospettiva, preoccupa anche la situazione della Spagna, salita a quasi 5.700 morti con l'impennata di 832 vittime registrata nelle ultime 24 ore. Negli Stati Uniti, la drammatica conta degli scomparsi è per ora ferma a 2mila persona. Un dato che, però, è probabilmente sottostimato. E in modo clamoroso, pesantissimo. In primis, si pensi alle cifre fornite dalla Cina, che giorno dopo giorno diventano sempre meno convincenti. Senza tenere poi conto, ed è quanto sta avvenendo in Italia così come in tutto il mondo, delle vittime del coronavirus che per le ragioni più disparate, come morire all'interno della propria casa, non vengono registrate come tali.

Dai blog