Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, bollettino 16 ottobre: diecimila casi da record, 55 morti e quasi 500 ricoveri terrorizzano l'Italia

Foto: Lapresse

  • a
  • a
  • a

Per il terzo giorno consecutivo viene ritoccato il record di contagi giornalieri in Italia. Il bollettino di venerdì 16 ottobre rilasciato dal ministero della Salute dà conto di 10.010 nuovi casi a fronte di 55 morti (ieri erano 83) e 1.908 guariti. Sale ulteriormente la preoccupazione per i dati ospedalieri, che non subiscono alcuna battuta d’arresto, anzi sono sempre più proiettati verso l’alto: nelle ultime 24 ore ci sono stati 382 pazienti ricoverati con sintomi e 52 che hanno avuto bisogno della terapia intensiva per un totale rispettivamente di 6.178 e 638. Inoltre gli attualmente positivi sono schizzati a 107.313: la stragrande maggioranza è in isolamento domiciliare (100.496), ma se ogni giorno circa il 5% dei positivi finisce ricoverato con questi numeri la conta ospedaliera è molto pesante. Per quanto riguarda le regioni, le situazioni più difficili si registrano in Lombardia e in Campania: la prima è arrivata addirittura a 2.419 contagi e rischia presto di annegare, la seconda è a 1.261. Poi ci sono tante altre regioni in emergenza: il Piemonte ha 821 nuovi casi, il Lazio 795, la Toscana 755, il Veneto 704. Più tutte le altre che sono comunque in tripla cifra di contagi giornalieri, fatta eccezione per Valle d’Aosta,  Basilicata e Molise. 

Dai blog