Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, bollettino 18 gennaio: 9mila contagi, 377 morti. Ricoveri, brusca inversione di tendenza dopo 5 giorni

  • a
  • a
  • a

Per cinque giorni consecutivi il trend dei ricoveri era in discesa, ma nel bollettino di lunedì 18 gennaio rilasciato dal ministero della Salute si registra una brusca inversione di tendenza, che fa immediatamente risalire l’allarme. Quello dei ricoveri è infatti l’unico dato “anomalo” di un aggiornamento che per il resto è identico a quello di ogni lunedì, quando si assiste puntualmente a un crollo di tutti i numeri: nelle ultime 24 ore sono infatti stati riscontrati soltanto 8.824 contagiati su 158.674 tamponi (tasso di positività al 5,6%, dimezzato da quando contano anche i test rapidi), a fronte di 14.763 guariti e 377 morti. Dicevamo però della situazione ospedaliera poco incoraggiante, che potrebbe indicare una ripresa della seconda ondata: il saldo dei ricoveri nei reparti Covid è +127 (22.884 posti letto attualmente occupati) mentre quello in terapia intensiva +41 (2.544, con 142 ingressi del giorno). Per quanto riguarda le regioni, la Sicilia (1.278) è quella che ha fatto registrare il maggior incremento di casi di positività rispetto al giorno precedente: alle sue spalle ci sono la Lombardia (1.189) e l’Emilia Romagna (1.153), le uniche in quadrupla cifra di contagio. 

Dai blog