Cerca
Logo
Cerca
+

Anna Bettozzi arrestata, un terremoto: "Io c'ho la camorra. Tu dove ca*** vai?". La più orribile delle accuse, ecco chi trema

  • a
  • a
  • a

Anna Bettozzi, in arte Ana Bettz, è stata arrestata insieme ad altre 22 persone per aver partecipato a una maxievasione fiscale di oltre 185 milioni di euro. Per l’imprenditrice, cantante e ballerina le accuse sono molteplici, tutte molto pesanti: si va dall’associazione a delinquere e dalle dichiarazioni fraudolente fino a diversi reati di natura tributaria, tra i quali riciclaggio, autoriciclaggio, corruzione e rivelazioni di segreto. Il tutto con l’aggravante di aver agevolato tre clan camorristici. L’operazione che ha preso il nome di “Petrolmafie Spa” è stata condotta dalle Procure di Roma, Napoli, Catanzaro e Reggio Calabria: nel complesso sono stati sequestrati beni, società, conti correnti e denaro contante per circa un miliardo; in manette ci sono finite settanta persone. 

 

 

 

Tra le numerose intercettazioni ce n’è una in particolare che sta facendo scalpore a livello mediatico: è quella in cui viene fatto il nome di Gabriel Garko, con Anna Bettozzi che avrebbe anche indicato la somma prelevata per il pagamento in nero a favore dell’attore. L’intercettazione chiave è però un’altra e risale al 4 marzo 2019, quando la 62enne ha praticamente reso una sorta di confessione alla sorella Piera, cercando di dissuaderla dall’idea di aprire un deposito di carburanti: “A Piè, io dietro c’ho la camorra! Tu dove c*** vai? Te stanno a pijà per il c***”. 

 

 

“Lo sai quanto c’ha in giro Felice? - continuava la Bettozzi nella conversazione con la sorella - Quindici milioni al giorno, quell’altro cinque milioni, io altri cinque e insieme c’abbiamo 25/30 milioni al giorno. Tu dove c*** vai? La gestione non ti può dare… Sei responsabile sempre te… Tu la legge, ti danno l’associazione”. 

 

 

Dai blog