Cerca

A PALERMO LA SECONDA CONFERENZA NAZIONALE SULLE PERIFERIE

14 Giugno 2019

0
A PALERMO LA SECONDA CONFERENZA NAZIONALE SULLE PERIFERIE

PALERMO (ITALPRESS) - Ripartire dalla valorizzazione delle periferie per la rigenerazione delle citta' metropolitane, periferie che vanno poste al centro del dibattito pubblico. Questo il principale obiettivo con cui si e' aperta, a Palermo, la seconda Conferenza Nazionale sulle periferie urbane. A organizzatore l'evento la Fondazione Bracco con la partecipazione del Comune di Palermo e la collaborazione della Fondazione Nesta Italia. "Il compito di una citta' che affronta il tema dei quartieri, delle periferie - ha detto il vicesindaco di Milano, Anna Scavuzzo -, e' anche quello di creare una rete che permetta a tutti i soggetti di compartecipare: i soggetti pubblici, quelli privati, i soggetti locali, le associazioni, i cittadini, le scuole. Da questo networking puo' effettivamente nascere una trasformazione che noi vogliamo che sia dei luoghi ma anche con e delle persone". "Come Fondazione Bracco - ha detto il presidente Diana Bracco - abbiamo dato vita, insieme a tanti partner, a questo ciclo itinerante di Conferenze per valorizzare le periferie urbane, far conoscere i piu' riusciti interventi nelle citta' italiane e straniere, consolidare sempre piu' la collaborazione pubblico-privato". E ha ricordato il lavoro che la Fondazione sta facendo a Baranzate, nel Milanese: "vi convivono 32 etnie. Stiamo facendo un grosso lavoro con la parrocchia di Sant'Arialdo, una integrazione che si basa su tre direttrici: da un lato il lavoro, abbiamo aperto una sartoria; dall'altro la salute con un presidio medico, perche' la Fondazione Bracco col suo centro diagnostico ha messo un punto di riferimento importante per la pediatria, e poi l'aspetto culturale, che e' fondamentale". (ITALPRESS). abr/com 14-Giu-19 15:31

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

L'arrivo di Giuseppe Conte ad Atreju, impensabile: come lo accoglie il popolo della Meloni

Taglio ai parlamentari, Giorgetti sostiene i 5 Stelle: "Lo voteremo, ma serve una riflessione sul Parlamento"
Presa attaccata a corrente alternata
Regionali in Umbria, gli iscritti del Movimento 5 stelle al voto sulla piattaforma Rousseau

media