Cerca

RENZI "GOVERNO? NON MI IMPICCO ALLE FORMULE"

13 Agosto 2019

0
RENZI "GOVERNO? NON MI IMPICCO ALLE FORMULE"

ROMA (ITALPRESS) - "Non mi impicco ad una formula o l'altra. Per me la priorita' e' portare a casa l'abbassamento delle tasse ed evitare che l'Italia vada in recessione. Le formule con cui questo avverra' dipenderanno dalle discussioni tra i partiti. Io ho parlato da ex presidente del consiglio, conosco i numeri del bilancio, rischiamo di mandare gli italiani in recessione e questo non lo possiamo permettere". Lo ha dichiarato il senatore del Pd Matteo Renzi in un'intervista al Tg2 diretto da Gennaro Sangiuliano, rispondendo sull'ipotesi di un governo istituzionale purche' di legislatura. Per Renzi votare adesso sarebbe folle perche' "per colpa dei litigi dei partiti se votassimo adesso l'iva schizzerebbe dal 22 al 25% e questa sarebbe una follia. Questo comporterebbe che l'Italia andrebbe in recessione, che nel 2020 chiuderebbero migliaia di negozi e che l'Italia sarebbe attaccata sui mercati internazionali. Se i partiti vogliono litigare facciano pure, ma prima mettiamo in sicurezza i conti degli italiani". Sull'ipotesi di una possibile scissione all'interno del Pd e la conseguente nascita di un nuovo partito, Renzi replica che "a me converrebbe dire 'il tempo e' galantuomo, avevamo ragione noi'. Se ho preso una posizione chiara e' perche' sono preoccupato per i conti pubblici e i risparmi delle famiglie. Le discussioni interne al Pd, i retroscena a me non interessano e non mi riguardano. Quando ci sara' da dire qualcosa lo diremo chiaramente". Infine, sull'operato del premier Conte, l'ex presidente del consiglio ha aggiunto:"Non e' che in questo anno abbia brillato. Tuttavia, non tocca a me decidere e valutare. E' un compito del capo dello stato e dei partiti". (ITALPRESS). gm/red 13-Ago-19 14:06

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Salvini indagato, lui gongola. Show di Danilo Toninelli in tv: "Come viaggiavo da ministro"

M5s, Stefano Lucidi lascia: "Non sono un criceto ed esco dalla ruota". Standing ovation della Lega
Giuseppe Conte
Mes, Luigi Di Maio avverte Conte: "Sicuri al 200% prima di firmare"

media