Cerca

FOGNINI, SINNER, SEPPI E GIORGI AVANTI AGLI AUSTRALIAN OPEN

21 Gennaio 2020

0
FOGNINI, SINNER, SEPPI E GIORGI AVANTI AGLI AUSTRALIAN OPEN

MELBOURNE (AUSTRALIA) (ITALPRESS) - Fabio Fognini, Jannik Sinner e Andreas Seppi vanno avanti e raggiungono Matteo Berrettini al secondo turno, salutano Marco Cecchinato, Lorenzo Sonego, Stefano Travaglia e Lorenzo Giustino. Fra le donne l'unica superstite e' Camila Giorgi mentre escono subito di scena Jasmine Paolini ed Elisabetta Cocciaretto. E' questo il bilancio azzurro al termine della seconda giornata degli Australian Open, dove nella notte si e' ripartiti dagli incontri sospesi ieri per pioggia. Fra questi quello del 32enne di Arma di Taggia, che rimonta due set e batte Reilly Opelka 3-6, 6-7(3), 6-4, 6-3, 7-6(5). A Sinner bastano cinque minuti per conquistare i due giochi necessari e chiudere sul 7-6(2), 6-2, 6-4 il match col qualificato australiano Max Purcell mentre Seppi ha liquidato all'esordio per 6-4, 6-4, 7-6(3) Kecmanovic. Niente da fare per gli altri azzurri. Cecchinato esce a testa alta dal confronto con Alexander Zverev (6-4, 7-6, 6-3), lotta anche Sonego, battuto poi da Kyrgios 6-2, 7-6(3), 7-6(1). Niente rimonta per Travaglia, alla fine fuori in tre set contro Garin (6-4, 6-3, 6-4), ne' per Giustino, che riesce a conquistare solo un altro game prima che Milos Raonic chiuda i conti per 6-2, 6-1, 6-3. A rappresentare l'Italia fra le donne resta la sola Giorgi, avanti senza difficolta' a spese della tedesca Antonia Lottner (doppio 6-3 in un'ora e venti minuti). Jasmine Paolini e' battuta per 7-5, 6-4 da Anna Blinkova mentre Elisabetta Cocciaretto viene regolata con un doppio 6-2 dall'ex numero uno del mondo Angelique Kerber. (ITALPRESS). glb/red 21-Gen-20 15:33

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Giuseppe Conte contro i cronisti: "Non chiamatelo 'questo Renzi', è pur sempre un leader della maggioranza"

Matteo Salvini contro le sardine: "Flop a Napoli? Che peccato, ma se fai le vacanze con Oliviero Toscani..."
Giorgia Meloni vede il grande bluff di Matteo Renzi: "Gli interessano le nomine, non i problemi dei cittadini"
Siria, cadono le bombe: papà inventa un gioco per non far spaventare la figlia

media