Cerca

Mattarella come Pertini sui voli di linea? Speriamo di no: era finzione

18 Febbraio 2015

5
Mattarella come Pertini sui voli di linea? Speriamo di no: era finzione

Ha colpito molto la scelta del nuovo presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, di raggiungere nel fine settimana la sua Palermo su un volo di linea di Alitalia. Nell’enfasi un po’ sbrodolona dei media all’inizio del settennato, non pochi hanno fatto il paragone con uno dei presidenti più amati dagli italiani: Sandro Pertini. E’ vero, anche lui saliva solo su voli di linea, e probabilmente lo faceva pure in buona fede. Ma c’è da sperare che il parallelo non sia vero fino in fondo.Naturalmente quelli di Pertini erano altri anni: fu eletto nel 1978, l’anno del rapimento di Aldo Moro, quando le Br facevano continui attentati, nel cuore degli anni di piombo. Anche per questo motivo la leggenda di un Pertini sui voli di linea è pura finzione. Lui saliva a bordo dell’aereo Alitalia. Ma i passeggeri non erano veri: tutti dipendenti del ministero dell’Interno e dei servizi segreti che fingevano di essere gente comune. Chissà se Pertini lo sapeva e fingeva. A lui piacevano le cose semplici e il contatto con la gente. Così ogni tanto voleva andare a bersi un caffè in via Condotti. Ed era un dramma per il ministero dell’Interno: bisognava svuotare il Caffè Greco e vestire da barman dei poveri poliziotti. Tutta la clientela in quelle occasioni era perciò fasulla. Ecco, lascerei perdere quel paragone fra Mattarella e Pertini che non è così azzeccato. A meno che anche oggi…

Continua a leggere su L'imbeccata di Franco Bechis

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • BIRDIE

    23 Febbraio 2015 - 10:10

    In Italia ci sono stati solo 2 presidenti veri , due uomini da rispettare , DeNicola ed Einaudi , poi solo ometti nel migliore dei casi e delinquenti (vedi Scalfaro) nel peggiore. qUESTA è L'Immagine dell'ITALIA.

    Report

    Rispondi

  • robin-ud

    22 Febbraio 2015 - 23:11

    Pertini ha graziato fior di assassini che poi sono stati eletti in parlamento con relativa renditae ha sempre fatto il gradasso ed il prepotente. Ha tagliato la corda e si è rifugiato in Francia a metter sù mattoni. Qualcuno lo vuol far passare per un ottimo presidente. Sto cercando di dimenticare tutti i nostri presidenti, uno peggio dell'altro e ci sono costati un patrimonio .Pensate lo sperpero

    Report

    Rispondi

  • Meneghino

    22 Febbraio 2015 - 00:12

    Personalmente lo ho sempre detestato. Era un presidente macchietta con un passato pesante, con gravissime responsabilità di mandante di attentati, assassini ed omicidi, al cui paragone Scalfaro va considerato una fata turchina. Probabilmente era amato da molti italiani perché in lui erano concentrati quasi tutti i più diffusi difetti ed i notevoli limiti dei cittadini italiani piccoli piccoli.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media