Cerca

Governava i miliardi di Italia, è lui che fa la questua a San Claudio

20 Febbraio 2015

2
Governava i miliardi di Italia, è lui che fa la questua a San Claudio

Ore 20 e 30, ultima S. Messa di martedì 17 febbraio nella chiesa di Sant’Andrea e San Claudio dei Borgognoni, a Roma, di fianco ai palazzi della Camera dei deputati. Sembra di conoscerlo quel signore un po’ smagrito dai capelli argentei che fa il chierichetto aiutando il sacerdote nella funzione. Sì, il signore che ora legge il libro della Genesi, Dio che parla a Noè. Non c’è nessun altro a servire, tocca a lui anche la lettura del salmo 28, “Tuona il Dio della Gloria”. La voce è bassa, l’accento ciociaro, ma scandisce bene le parole. Sì, ricorda proprio qualcuno, ma chissà…Siamo all’offertorio della rapida funzione. Quello stesso signore si alza, prende il cestino ai piedi dell’altare, e inizia a fare la questua: raccoglie le offerte dei fedeli. Sì, ora che è ben visibile è proprio lui. Nella sua vita professionale ha governato miliardi e miliardi degli italiani. Tutte le banche dovevano inchinarsi a lui e chiedere permesso. Questa sera è lui a chiedere qualche spicciolo al buon cuore dello sparuto gruppo di fedeli che a quell’ora prende la funzione. Lui è Antonio Fazio, che per lungo tempo fu Governatore della Banca d’Italia.

Continua a leggere su L'imbeccata di Franco Bechis

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Max938

    Max938

    25 Febbraio 2015 - 10:10

    Era un personaggio molto arrogante , chissà se il suo carattere è veramente cambiato ? Umiltà e arroganza non sono compatibili , neanche dopo essersi sciacquati nel confessionale ! Comunque sono sicuro che gode di emolumenti da gran signore , motivo per cui non suscita nessuna compassione ! Max938

    Report

    Rispondi

  • Wolfred

    20 Febbraio 2015 - 23:11

    Che ci siano pure i furbetti del quartierino in sagrestia?

    Report

    Rispondi

media