Cerca

Conflittino di interessi per De Vincenti, vice-Renzi

30 Aprile 2015

2
Conflittino di interessi per De Vincenti, vice-Renzi

E’ appena arrivato a palazzo Chigi a fare il numero due di Matteo Renzi al posto di Graziano Delrio, che è andato a fare il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Non appena messo piede lì con i galloni di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti si è già trovato un piccolo caso imbarazzante. Quello di un mini conflitto di interessi…Pochi giorni dopo il suo ingresso a palazzo, l’amministrazione ha infatti reso noto un contratto appena registrato per abbonarsi ai servizi dell’Astrid srl di Franco Bassanini. La cifra è piccola, certo: 4 mila euro più Iva per l’abbonamento di un anno. Il problema però è che De Vincenti risulta ancora nel direttivo dell’Astrid, da cui non sembra essersi dimesso (e per altro risulta anche al vertice del Nens di Vincenzo Visco e Pierluigi Bersani). Quindi quei 4 mila euro sono presi dalla sua mano destra per passarli alla sua mano sinistra…

Continua a leggere su L'imbeccata di Franco Bechis

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blackbird

    03 Maggio 2015 - 11:11

    Ma dai! Lui è renziano, queste cose le può fare!

    Report

    Rispondi

  • giovanni.amodei

    01 Maggio 2015 - 14:02

    Diceva Marcello Marchesi: "Una mano lava l'altra. Tutte e due si fregano l'asciugamani"

    Report

    Rispondi

media