Cerca

A Montecitorio un onorevole si crede Federer

12 Luglio 2016

2
A Montecitorio un onorevole si crede Federer

Il delegato di aula di Scelta Civica a Montecitorio, Mariano Rabino, si vanta di essere gran sportivo, e di non sfigurare né a calcio né a basket né a pallavolo. In effetti nella nazionale calcistica dei parlamentari non sfigura, e riesce anche a fare qualche buon palleggio brasileiro.

Ma a tennis lui si sente proprio un fenomeno. Sui divani del Transatlantico racconta agli astanti: “un giorno sono andato al circolo Aniene e mi ha sfidato un maestro di tennis. L’ho umiliato: 6-1, 6-0 e 6-2”. Davanti agli “oh!” stupiti del piccolo uditorio, Rabino ha giocato la carta della modestia: “Ho avuto fortuna. Mai tanta fortuna come quel giorno: palle deviate dal nastro e finite in campo, righe pizzicate per un pelo, steccate che hanno rimandato la palla dall’altra parte andando a punto…”.

Ma dopo è ripreso il racconto da Roger Federer di Montecitorio: “un altro giorno sono andato al circolo dei deputati insieme al mio capogruppo, Andrea Mazziotti di Celso. Come è finita? Primo set: 6-0 per me. Secondo set: 6-1. Il terzo? No, lui non ce la faceva più…”.

Continua a leggere su L'imbeccata di Franco Bechis

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marfor47

    13 Luglio 2016 - 08:08

    Se andasse a pescare sicuramente pescherebbe trote di almeno 50kg......

    Report

    Rispondi

  • eden

    12 Luglio 2016 - 15:03

    Si è proprio un fenomeno, dopo le imbecillità che dice nelle trasmissioni televisive l'unica cosa che lo impegna è divertirsi facendo sport. Ciò fa bene alla salute ma fa molto male alle tasche degli italiani che lo pagano profumatamente X non fare nulla di utile X il paese. Grande sostenitore dell'invasione clandestini così nella confusione il popolo è disorientato e lo sportivo fa ciò che vuole.

    Report

    Rispondi

media