Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ora la francese denuncia Dsk: "Ci fu un tentativo violenza"

La Banon afferma di aver subito tentativo stupro nel 2002. In Francia il 49% persone vorrebbe che Strauss tornasse in politica

Costanza Signorelli
  • a
  • a
  • a

Martedì 5 luglio presenterà formale denuncia per Dominique Strauss-Khan. Ha così stabilito la scrittrice e giornalista francese, Tristane Banon, che affermò di aver subito nel 2002 un tentato stupro da parte dell'ex presidente del Fondo Monetario internazionale. La decisione è stata comunicata dal suo avvocato, David Koubbi, al sito web de L'Express. Tristane Banon "sta presentando una denuncia per tentato stupro contro Dominique Strauss-Kahn", ha riferito il legale. La denuncia, ha precisato l'avvocato, verrà sporta martedì 5 luglio. "Tristane Banon ha realmente subito ciò di cui accusa Strauss-Kahn. Si tratta di fatti non configurabili come una violenza sessuale ma come un tentativo di stupro, per il quale il termine di prescrizione è di 10 anni", ha spiegato il legale. "Ciò che accade negli Stati Uniti non ci riguarda. Se le accuse contro Strauss-Kahn sono vuote, le nostre non lo sono affatto. Sono estremamente solide e documentate", ha aggiunto Koubbi.   L'antefatto - Nel 2007 Tristane Banon si presentò in una trasmissione televisiva e disse che cinque anni prima, dopo averla attirata in una "garçonnière", ovvero un appartamento usato per relazioni clandestine, Strauss-Khan, aveva tentato di stuprarla. "Mi sganciò il reggipetto e cercò di sfilarmi i jeans. Io gridai 'stupro' ma non gli feci paura". La regia coprì il nome del presunto stupratore con un 'beep' ma pochi giorni dopo Tristane chiarì che si trattava di Domenique Strauss-Khan. Alla domanda su come mai la giornalista non abbia denunciato, per oltre cinque anni, la subita aggressione, risponde la stessa: "non volevo essere fino alla fine dei miei giorni la ragazza che ha avuto dei problemi con un uomo politico". A quato pare ci fu anche una pressione da parte della madre, Anne Mansouret, consigliere regionale del Partito socialista, che la dissuase dal presentare denuncia. La Mansouret spiegò anche che Dominique Strauss-Kahn era il padre della migliore amica di Tristane. Disse che un'azione di denuncia nei suoi confornti sarebbe stata una cosa "complicata" . Solo successivamente la consigliera regionale riferì di essersi pentita per non aver convinto la figlia a parlare. I sondaggi - Intanto in Francia impazzano i sondaggi sul caso. Per la maggioranza dei francesi il Direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, è "vittima di un complotto", come risulta da un sondaggio della Csa, mentre, sempre secondo un sondaggio pubblicato dal quotidiano 'Le Parisien', il 49% dei francesi vorrebbe che Dominique Strauss-Kahn tornasse sulla scena politica nazionale. Denuncia per calunnia - Gli avvocati francesi di Dominique Strauss-Kahn hanno annunciato l'intenzione di denunciare per calunnia  Tristane Banon. Lo riferiscono i media francesi, poco dopo che il legale della donna ha reso noto di voler presentare  denuncia per tentato stupro ai danni della sua assistita.    

Dai blog