Cerca

La bara biodegradabile

La vita oltre la morte, sì come albero: ecco il progetto "Capsula Mundi"

20 Marzo 2015

0
La vita oltre la morte, sì come albero: ecco il progetto "Capsula Mundi"

Un ulivo, una quercia, un salice piangente, una mimosa, un platano. C'è solo l'imbarazzo della scelta nell'infinita varietà di alberi in cui potremmo continuare a vivere dopo la morte. E' questa l'idea di Anna Citelli e Raoul Bretzel che hanno inventato "Capsula Mundi", ovvero una bara biodegradabile al 100% che e rappresenta un progetto di sepoltura naturale. “Capsula Mundi”, spiega Jeffrey Tousey su “Upworthy” è un contenitore a forma di uovo realizzato in plastica di amido (si ricava da piante con ricrescita stagionale, quali patate e mais), nel quale il corpo del defunto viene disposto in posizione fetale. La capsula è poi piantata nel suolo, come un seme nella terra, e sopra è piantato un albero la cui essenza viene scelta in vita dal defunto e sarà cura dei parenti e degli amici seguirne la crescita. Purtroppo questo tipo di sepoltura non è legale in Italia e negli Stati Uniti. L’attuale normativa cimiteriale non consente infatti le inumazioni “verdi” ma attualmente si stanno apportando delle modifiche per disciplinare le attività funerarie.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Matteo Salvini durissimo con la signora che ha rifiutato l'affitto alla ragazza foggiana: "Una cretina"

Matteo Salvini sicuro su Pontida: "Sarà la più partecipata di sempre. Vogliamo unire il Paese"
"I Conte tornano". Camera con Vista, i retroscena dalla settimana del bis
Nicola Zingaretti, appello al M5s: "Non dobbiamo aver paura di allargare la coalizione alle regionali"

media