Cerca

Moda e web

Gucci lancia #GucciGram

28 Ottobre 2015

0
Gucci lancia #GucciGram

Kalen Hollomon per #GucciGram

L’attuale filosofia di Gucci celebra un "cortocircuito" di riferimenti culturali, sottolineando la relazione tra tradizione e contemporaneità. Le nuove stampe Gucci Blooms e Gucci Caleido illustrano perfettamente questa attitudine attraverso stampe floreali e motivi geometrici sovrapposti al classico design GG. Per molti aspetti, queste evoluzioni di uno dei motivi iconici più noti della maison rappresentano l’equivalente moda di un dipinto sovrapposto ad un’antica opera d’arte. Gucci esplora ulteriormente questo concetto attraverso il progetto #GucciGram, nel quale talenti del web, illustratori e creatori di immagini di tutto il mondo, già affermati, emergenti o a metà del loro percorso creativo, vengono invitati ad immaginare opere che raffigurano i motivi Gucci Blooms e Gucci Caleido. Ne risulta una raccolta caratterizzata da una totale libertà creativa, nella quale gli individui rispondono all’iniziativa del Direttore Creativo Alessandro Michele di interpretare liberamente le nuove stampe di Gucci e di esprimere le proprie visioni personali, attraverso i prismi stilistici d’elezione. Il più delle volte, questo processo ha dato vita ad una combinazione di immagini nella quale le stampe Gucci Blooms e Caleido assumono il proprio ruolo, alle volte in modo armonico, altre in maniera contraddittoria. Alcuni creativi del mondo digitale hanno incorporato l’opera di noti pittori, altri, invece, si sono serviti di personaggi dei cartoni animati, di animazioni surreali o di messaggi satirici. L’effetto ottenuto è quello di un’esplosione pop-culturale fatta di diversi punti di vista, provocatoria, interessante e spesso divertente. Mentre alcuni partecipanti, come Kalen Hollomon (che ha esposto presso Colette a Parigi), Noah Kalina (il suo nuovo libro Cabin Porn è diventato un New York Times bestseller) e Amalia Ulman (le sue opere sono state recentemente esposte al Frieze di London) vantano una discreta notorietà, altri, sono relativamente sconosciuti: tra questi, Chris Rellas (@CopyLab), uno studente americano di soli 19 anni. Ognuno di essi può contare su un considerevole seguito su Instagram. Per ospitare il progetto, Gucci ha inoltre creato un micro-sito visibile all’indirizzo gucci.com/guccigram, la cui introduzione è stata affidata allo scrittore di tecnologia e cultura Kyle Chayka, originario di Brooklyn. Il sito includerà anche una serie di reazioni alle opere provenienti da altri commentatori, il tutto collegato progetto sarà ai profili social di Gucci.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media