Cerca

Moda e web

Gucci prosegue con il progetto web #GucciGram

30 Marzo 2016

0
Gucci prosegue con il progetto web #GucciGram

Courtesy of Gucci

Gucci stupisce ancora una volta confermandosi marchio dallo spirito culturalmente eclettico. La novità è la presentazione della seconda parte del progetto #GucciGram. Nella prima edizione illustratori del web e creatori di immagini provenienti da tutto il mondo sono stati invitati a utilizzare la loro fantasia per immaginare opere con i motivi Gucci Blooms e Gucci Caleido. Per questa seconda serie, dal nome #GucciGram Tian, tutto ruota attorno al nuovo motivo Tian. La parola in cinese significa cielo o paradiso e nella stampa è rappresentata da dipinti con fiori e uccelli che richiamano l'arte cinese del X secolo. Colibrì e farfalle abbozzati da linee sottili e calligrafiche si alternano su paesaggi di rami e boccioli sul motivo GG Supreme

ARTISTI INVITATI A INTRODURRE UNA NUOVA PROSPETTIVA

Come nella prima edizione del progetto, curato dal direttore creativo Alessandro Michele, anche in questo caso vari artisti sono stati invitati a introdurre una nuova prospettiva sulla stampa Tian, rielaborandola secondo il proprio gusto personale.

Cao Fei, ad esempio, colloca un paio di slipper Tian in un contesto urbano decadente, mentre Cheng Ran, specialista di progetti video multimediali, riproduce un gattino selvatico su uno sfondo impetuoso. E ancora, l'artista Jaesuk Kim mette il motivo Tian in un disegno estroso con una figura femminile. Charles Loh, poi, colloca un terrario all'interno di uno scenario di fiori e rami, diversamente da Fajar P. Domingo che scompone addirittura la stampa originale in un nuovo e insolito contesto. Yoshito Hasaka, infine, trasforma interi edifici di Tokyo in cascate floreali. 

IL DISEGNO TORNA ALLA FONTE

Tutti i partecipanti a questa seconda edizione di #GucciGram sono originari del continente asiatico. Il disegno torna così alla fonte, facendo emergere un chiaro riferimento nostalgico al motivo Tian che richiama fantasie dell'orientalismo occidentale e chinoiserie del XVIII secolo. Come si legge in una nota della Maison: «Questa è la tipologia di nuance che interessano Alessandro Michele, il cui lavoro testimonia un’incessante volontà di accostare estetiche appartenenti a epoche differenti. La stampa Tian e le sue varie interpretazioni contribuiscono a promuovere questo concetto. Attraverso la diffusione del lavoro degli artisti per mezzo dei loro account Instagram, il pubblico avrà l’opportunità di vedere come i più disparati elementi culturali si possono unire agevolmente. Si tratta di una lezione di sincretismo culturale, nella quale non esiste una visione dominante: anziché uno scontro, #GucciGram Tian rappresenta una confluenza di culture nell’era di internet in cui le barriere creative vengono sgretolate».

UN MICRO SITO WEB DEDICATO 

Il marchio ha creato il micro sito web dedicato al progetto con un'introduzione dello scrittore Kyle Chayka, esperto di tecnologia, e una serie di commenti di altre figure di rilievo. 

di Maria Elena Capitanio

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media