Cerca

Fashion week

Al via Altaroma

6 Luglio 2016

0
Al via Altaroma

Altaroma sui blocchi di partenza con un calendario ricco di talenti emergenti, sfilate couture ed eventi in bilico tra arte e artigianato. Al via venerdì con la passerella di "Who is on next?” – il concorso frutto della collaborazione con Vogue Italia – proseguirà fino a lunedì 11 luglio, giornata dedicata alle scuole di moda. Grazie al supporto dei soci (tra cui Camera di Commercio di Roma e Regione Lazio), del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’ICE, la manifestazione cambia un po’ la sua rotta, incentrandosi sull’ampliamento del raggio di azione a sostegno del made in Italy, con un maggiore livello di attenzione sull’internazionalizzazione delle proprie iniziative.

Confermata L'Ex Dogana

Quanto alla location, riconfermata l’Ex Dogana di San Lorenzo, nata nel 1925 a firma dell’architetto Angiolo Mazzoni. Arrivando al programma, è configurato in tre sezioni: Fashion Hub, dedicata allo scouting e alla creatività emergente; Atelier, contenitore di sfilate couture, neo-couture, piccoli atelier e sartorie, con lo storico stilista Renato Balestra a fare da portabandiera; In Town, con tutte le attività connesse alla moda in chiave business.

Novità

Tra le novità, il progetto di marketing territoriale Tale(nt) of Rome, con l’obiettivo di far scoprire i segreti dei luoghi della città, e Portugal Fashion, sfilata collettiva di designer portoghesi come Susana Bettencourt. Irrinunciabile, invece, come ogni edizione, A.I. Artisanal Intelligence, che nella ricorrenza dei duecento anni del Viaggio in Italia di J.W. Goethe, propone un’esposizione sul tema dell’immortalità del viaggio con l’installazione di Ophelia Finke. Un’agenda, quella di Altaroma, assai eterogenea e ibrida, che in tanti sono curiosi di scoprire, con il solito occhio critico riservato alla Capitale

 

di Maria Elena Capitanio

@MElenaCapitanio

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media