Cerca

Il papagno di Bergoglio

Ferrara su Papa Francesco: "Le sue parole su Charlie non sono una gaffe. Sono molto peggio"

16 Gennaio 2015

47
Ferrara su Papa Francesco: "Le sue parole su Charlie non sono una gaffe. Sono molto peggio"

"Se dici una parolaccia su mia mamma ti devi aspettare un pugno", ha detto ieri Papa Francesco a proposito della libertà di espressione e della blasfemia. "È aberrante uccidere in nome di Dio", ha detto il gesuita Bergoglio, ma è sbagliato anche "insultare le religioni". Parole molto forti pronunciate mentre era in aereo in volo verso le Filippine che hanno in qualche modo hanno stupito cattolici e non. E proprio a quelle parole Giuliano Ferrara dedica oggi il suo editoriale sul Foglio sottolineando che "il fantasma di Voltaire e della sua irrisione delle religioni, dai maomettani ai papisti agli ebrei, il fantasma di un Charlie del Settecento, è ancora troppo vivo, nonostante si faccia finta di averne cancellato anche il ricordo con il Concilio ecumenico vaticano II".

Perché quelle parole - "Perché il Papa ha parlato in modo da essere identificabile come il tutore dell' autodifesa della dignità delle religioni invece che come il custode della sacralità della vita umana e del diritto alla libertà d' espressione?", si chiede il direttore del Foglio. La risposta arriva un paragrafo più sotto: "Non credo sia una gaffe, modalità a parte, ché il magistero posta aerea è effettivamente un po' troppo colloquiale per valere erga omnes. Non ha perso la brocca, il Papa, il che sarebbe umano, possibile, riparabile. C' è dell'altro. C'è la convinzione, comune al Papa e a molta cultura irenista occidentale, che si debba convivere con l'orrore, che il distacco concettuale e spirituale dell'islam dalle pratiche violente del jihad è una conquista che spetta eventualmente all'islam di realizzare, che non esiste alternativa alla sottomissione o all'abbandono al dialogo interreligioso".

Non è una gaffe - Del resto, spiega Ferrara nell'articolo firmato con l'elefantino rosso, "per quanto si voglia essere Papa del secolo e nel secolo, per quanti omaggi si facciano, anche per i creduloni, alla libertà piena di coscienza come fondamento della fede, della possibilità della fede, alla fine quel che conta è non perdere il contatto con l'universo islamico, e la chiesa sa bene, ben più e meglio di altri, che il nemico violento non è il terrorismo ma l'idea coranica radicalizzata di cui il terrorismo è il frutto". "Parole e gesti del Papa, le risate risuonate nella carlinga del suo aereo, la metafora del pugno risanatore che colpisce e ripara l'offesa alla dignità, la declamazione tra pause teatrali del concetto "è normale, è normale", tutto questo non è gaffe", conclude Ferrara. "E' di più e peggio". "La piazza araba militante, gli imam che predicano nelle moschee e riluttano a un rigorosa condanna della decimazione con fucile a pompa di redazioni di giornale e negozi ebraici, da ieri si sentono meno isolati, meglio protetti dalla convergenza con il Papa di Roma". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giovanni047

    18 Gennaio 2015 - 18:06

    Non si può in nessun caso giustificare la violenza, ma nemmeno l'irrisione, l'umiliazione, gli attacchi a profondi convincimenti ideali o religiosi. Una reazione violenta ad un attacco violento, seppur verbale, è comprensibile, pur se non giustificabile, da parte di chi non ha la capacità o la pssibilità di controbattere con la parola. G.Mion

    Report

    Rispondi

  • donatella.cortellucci

    17 Gennaio 2015 - 20:08

    Per me è vile ipocrisia.

    Report

    Rispondi

  • francoify

    francoify

    17 Gennaio 2015 - 20:08

    Non commento Ferrara; troppo forte! Ma un pensiero lo aggiungo.. Ho l'impressione che la chiesa faccia di tutto per "risorgere da una crisi terribile", e l'avanzata dell'Islam. Il Vaticano è entrato in una sorta di vittimismo, attivo.. Produce i fatti che determinano il terrorismo cruento, per poi fare ancora di salvezza per se! Terribile se così fosse. Da loro mi aspetto questo e altro...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media