Cerca

Youth

Feltri contro Scalfari: "Usi Sorrentino per farti una marchetta"

21 Maggio 2015

7
Feltri contro Scalfari: "Usi Sorrentino per farti una marchetta"

"Eugenio Scalfari dovrebbe sforzarsi di essere coerente col proprio passato oppure rinunciare ad avventurarsi in operazioni editoriali a scopo terapeutico, cioè dirette a combattere la depressione senile". Vittorio Feltri, nel suo editoriale di oggi, smaschera il fondatore di Repubblica che sulle colonne del giornale usa il film di Paolo Sorrentino Youth presentato ieri a Cannes per fare pubblicità alla sua prossima fatica letteraria dedicata appunto alla vecchiaia.

Marchetta - "Il film di Sorrentino", scrive Feltri, "è un pretesto che offre il destro al grande giornalista per tentare di apparire un altrettanto grande scrittore, ciò che non è e che vorrebbe essere: non si accontenta di aver volato decenni con le ali (le pagine) della propria creatura cartacea. Infatti il pistolotto sfornato da Scalfari è teso a reclamizzare la prossima uscita di un ennesimo libro (dedicato alla vecchiaia) firmato da lui medesimo. E qui salta fuori il Narciso che c'è in tutti noi e che nel fondatore di Repubblica è prorompente, incapace di appisolarsi un istante; un Narciso inquieto, mai domo, ignaro dei dati anagrafici che lo condannerebbero alla rassegnazione".

L'ovvio scalfariano - Scalfari, secondo l'editorialista del Giornale, "racconta l'ovvio con l'aria di svelare cose inedite: la rapida crescita dei bambini e le loro scoperte; le gioie e i batticuori amorosi degli adolescenti, che per la vita intera rimarranno impressi nella memoria; le conquiste dei giovani proiettati verso il futuro e indifferenti al passato; e, per concludere, le malinconie della maturità e le tribolazioni della vecchiaia avanzata". Ma, avverte Feltri: "L'esistenza e il suo consumarsi, se si narrano di fretta in un articolo, e non vengono esplorate nelle pieghe più intime, sono scontate: raramente presentano aspetti interessanti per chi abbia campato abbastanza. Ma Eugenio è persuaso, descrivendole, di scoprire chissà che; non si accorge di spacciare l'acqua calda per intuizioni folgoranti. È talmente pieno di sé da non avere spazio per altre emozioni che non siano banali constatazioni della propria decadenza, comuni a ogni persona che si avvicini al traguardo".

Mappazza - Feltri è dunque perplesso sul prodotto che sta per essere immesso sul mercato. "Se ci dobbiamo basare sull'anticipazione che ci ha inflitto ieri sul suo quotidiano, non possiamo nascondere perplessità. Abbiamo la sensazione che sia sul punto di propinarci una mappazza, una sorta di manuale di psicologia spicciola e filosofia per casalinghe, buono per rotocalchi femminili, quelli di una volta, quando Berta filava. Speriamo di sbagliare".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fracar52

    22 Maggio 2015 - 10:10

    Poi qualcuno si chiede ancora perché si leggono pochi giornali in Italia.La spiegazione è semplice. I giornalisti dovrebbero fare il loro mestiere. Invece non fanno altro che parlare di se' e sparlare dei colleghi.Come se a noi interessasse qualcosa. Hanno tutti l'ambizione dello scrittore. C'è chi ci riesce e chi meno. E allora giù critiche anche premature, come in questo caso. Che pena, Feltri!

    Report

    Rispondi

  • routier

    22 Maggio 2015 - 08:08

    L'unica fatica letteraria sulla vecchiaia che apprezzo è quella di Terenzio (autore latino): "SENECTUS IPSA EST MORBUS" (la vecchiaia è di per se stessa una malattia)

    Report

    Rispondi

  • heinreich

    21 Maggio 2015 - 16:04

    arrogante e pieno di sé scalfari è veramente insopportabile e magari visto che è ultranovantenne dovrebbe pensare un po' alla morte.

    Report

    Rispondi

    • linebacker

      22 Maggio 2015 - 05:05

      i suo problema è proprio questo: pensare... Da uno che è disinvoltamente passato da Mao a Craxi, Berlinguer e De Mita e chi più ne ha più ne metta che cosa si pretende?

      Report

      Rispondi

      • compagno sovietico

        23 Maggio 2015 - 00:12

        Un opportunista della peggiore specie!

        Report

        Rispondi

Mostra più commenti

media