Cerca

Intervista a Radio Cusano Campus

Vittorio Feltri, il saluto a Dario Fo: "Ciao nonno di Salò"

14 Ottobre 2016

12
Vittorio Feltri, il saluto a Dario Fo: "Ciao nonno di Salò"

Un pizzico di cinismo, forse, ma nessuna banalità. Così, nello sproloquio di elogi che i media mainstream stanno rivolgendo a Dario Fo (e che ha finito per irritare il figlio Jacopo), il direttore di Libero Vittorio Feltri ha commentato  in una intervista a Radio Cusano Campus la scomparsa del premio Nobel. "Un uomo di 90 anni se anche muore non si può dire che sia stato soffocato dalla balia. Ha fatto la sua vita, criticabilissima finché si vuole, ma non ci si può stracciare le vesti perché un novantenne muore. E' la cosa più naturale del mondo morire. E' naturale che anche lui giunto a un certo punto se ne sia andato. Può dispiacere o no".

Poi il ricordo del Fo fascista, repubblichino di Salò: "Tutti sanno che Dario Fo è stato un ragazzo di Salò e oggi lo salutiamo come il nonno di Salò. Non abbiamo nessun astio nei suoi confronti ma neanche una smisurata ammirazione. Quando dirigevo l'Indipendente spesso mi veniva a trovare in redazione, l'uomo era anche molto simpatico, aveva un talento da guitto fuori discussione.

Disincantato il giudizio sull'opera di Fo : "La cosa più divertente è che questo signore ha avuto un Nobel per motivi che non si sono mai ben capiti. Io sinceramente non ho mai letto nulla di definitivo di Dario Fo, che con la letteratura non aveva molta dimestichezza. E' stato un buon attore, un guitto stupendo, ma non aveva nessuna dimestichezza con la letteratura".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • corti amelio

    14 Ottobre 2016 - 18:06

    io credo che il suo Nobel , sia la vendetta dei luterani svedesi contro il papato e sappiamo quanto Fo fosse un anti papa....le sue contumele contro il papato,sono state una occasione dei luterani per prendere in giro gli italiani.......

    Report

    Rispondi

    • Curioso529

      14 Ottobre 2016 - 19:07

      Ragazzi, il complotto dei luterani! Questa sì che è una bomba, altro che Illuminati: ci scriveranno libri (Vespa per primo) e ne parleranno anche a Voyager. Guarda che Dario Fo aveva una sua religiosità e provava un'immensa stima per Francesco (sia il santo che il papa). Ha solo detto cose già risapute a proposito di papi ignobili come Bonifacio VIII o Innocenzo III. Questa è Storia.

      Report

      Rispondi

    • Curioso529

      14 Ottobre 2016 - 19:07

      Ragazzi, il complotto dei luterani! Questa sì che è una bomba, altro che Illuminati: ci scriveranno libri (Vespa per primo) e ne parleranno anche a Voyager. Guarda che Dario Fo aveva una sua religiosità e provava un'immensa stima per Francesco (sia il santo che il papa). Ha solo detto cose già risapute a proposito di papi ignobili come Bonifacio VIII o Innocenzo III. Questa è Storia.

      Report

      Rispondi

  • Pinuccio5

    14 Ottobre 2016 - 18:06

    Ultimamente aveva appoggiato il Movimento 5 stelle, quindi vedrete che non ci saranno tante lacrime!

    Report

    Rispondi

  • brunom

    14 Ottobre 2016 - 18:06

    Il premio Nobel e' una farsa. Fo venne premiato perche' i giudici ascoltando le sue panzane pensavano di leggere qualcosa. Poi dare un premio come quello della Pace con assegno bancario con i proventi della produzione della dinamite e polvere da sparo e' il colmo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media