Cerca
Logo
Cerca
+

Rocco a ruota libera:"Sgarbi è un barzottman,Di Pietro? Scopa troppo poco"

Il divo del porno a La Zanzara su Radio24: "Tre olgettine volevano fare un porno sul Bunga Bunga. Ma io l'avrei fatto solo con Berlusconi"

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

  "Sgarbi è un grande, io lo chiamo Barzottman perché una volta eravamo in discoteca insieme e lui prese il microfono e disse che io ero un operaio del sesso. Allora risposi che ero amico delle pornostar. Lui è stato un grande amante di Petra Scharbach e Petra mi raccontò che Vittorio riusciva a venire con l'uccello mezzo moscio. Lo devo chiamare per dirgli che oggi esistono dei prodotti fortissimi per eliminare quel barzottinismo!" Chiamato al telefono a La Zanzara ieri su Radio24, il re del porno Rocco Siffredi è andato a ruota libera sul tema di cui più s'intende: il sesso.  "Mi hanno chiamato tre olgettine, quelle delle serate di Arcore, per fare un film con loro sul bunga bunga". "Ho risposto che se non c'è il Presidente (Berlusconi, ndr) non se ne fa niente, solo con lui sarebbe un boom pazzesco". "Nell'ambiente del porno - racconta Siffredi - c'è nell'aria l'idea di fare un film con le vere olgettine come protagoniste ma per ora non si è fatto nulla. Ora mi è arrivata questa proposta, vedremo". Poi Siffredi rivela: "Mi hanno chiesto di fare il secondo film con Sara Tommasi, ma ho detto no. E' un'operazione vergognosa con una persona che ha un mix di droghe e psicofarmaci ormai bestiale. Mi hanno chiesto di fare il secondo film con lei, ma ho detto di no. Purtroppo ormai la gente pur di vedere un vip che fa sesso paga anche se sono persone drogate che non sono in sè". Ma chi è il Rocco dei politici?: "Beh, Di Pietro mi dà l'idea di uno all'altezza, uno che ci dà dentro, con la temperatura sempre alta. Un po' come quello che odia di più, Berlusconi. A Di Pietro però piace il vintage, che ora va di moda. Certo, è sempre incazzato. Forse perchè chiava poco".    

Dai blog