Cerca

L'allarme

Il generale Mori: l'Italia deve prepararsi al peggio

16 Luglio 2016

16
Il generale Mori: l'Italia deve prepararsi al peggio

Un attacco come quello di Nizza "può accadere ovunque, anche in Italia". A lanciare l'allarme in una intervista ad Affaritaliani.it è il generale Mario Mori, ex direttore del Sisde. La tecnica usata dal terrorista "non è nuova", "è stata usata varie volte in Medio Oriente, specialmente in Israele. I camion sono stati uno strumento usato durante l'Intifada, in particolare alle fermate degli autobus contro la folla". Ed "è un tipo di attacco incontrollabile. Qualsiasi persona si può impossessare di un auto o di un camion, scegliere una località dove ci sono molte persone e attaccare. E' un tipo di attacco non controllabile né dall'attività di polizia sul territorio né dall'intelligence".

Una tecnica che non richiede appoggi e complici. Basta un lupo solitario. "Per un attacco come quello del Bataclan serve di più. Ci vuole una Molenbeek o una banlieu di Parigi o Marsiglia", spiega il generale: "Cosa che fortunatamente in Italia non abbiamo. Un attacco come quello di ieri invece ci può preoccupare di più. Speriamo solo che a qualche mente brillante o qualche politichetto non venga l'idea di cambiare le nostre leggi su cittadinanza ed espulsioni. In Italia ci sono pochissimi cittadini di origine musulmana in possesso di un nostro passaporto, credo intorno ai 55 mila. Non dobbiamo aprire la cittadinanza a chiunque. E l'espulsione amministrativa non va toccata, è un fondamentale strumento di prevenzione". Perché altre contromisure non si possono prendere: "Trovare rimedi a un attacco del genere purtroppo è veramente impossibile".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    17 Luglio 2016 - 08:43

    In Italia di questi tempi ci sono ogni settimana 1000 sagre paesane. Quella della salsiccia, dei funghi, della birra, del vino e così via. Nei nostri paesi si ammassano migliaia e migliaia di persone. Basta un'autovettura lanciata a tutta velocità per fare decine e decine di morti. E non ci sono polizia, carabinieri e forze di sicurezza che tengano. Prima o poi ci arriveremo. E poi...?

    Report

    Rispondi

  • victoralone63

    16 Luglio 2016 - 19:53

    un attacco anche in Italia? Ma no.....quelli che vengono "salvati" e portati in Italia sono tutti dei bravi ragazzi che "fuggono" dalle guerre.

    Report

    Rispondi

  • mapagolio

    16 Luglio 2016 - 18:14

    Non si preoccupi Generale Mori che con quei teste di c.... al governo presto le avremo le banlieu

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Vela Verde di Scampia, iniziato l'abbattimento: Napoli dice addio al simbolo di Gomorra

Michele Miglionico e le "madonne lucane": alta moda, un omaggio alle tradizioni della sua terra
Coronavirus, i medici dello Spallanzani: "Continuano a migliorare i due cinesi, italiani in ottime condizioni"
Hanau, le terribili immagini subito dopo la sparatoria: 11 morti in Germania

media