Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

M5S, il delirio della deputata Basilio "Le sirene esistono ma ce lo nascondono"

L'onorevole grillina su Facebook annuncia: "Prove schiaccianti! Sei scienziati le hanno viste. Perché negano? Di cosa hanno paura?"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Ricordate la storia del chip sotto la pelle con cui gli agenti segreti americani spiano i cittadini? E quella dell'11 settembre complotto a stelle e strisce? Per la cronaca, sono due perle dell'onorevole grillino Paolo Bernini. Questa volta, però, non si parla di lui ma di una sua collega del Movimento 5 Stelle, la deputata Tatiana Basilio, che su Facebook si è esibita in un delirio che merita comunque una stelletta al merito. La riccioluta Basilio, mentre l'Italia si sta domandando se la manovra sarà un altro bagno di sangue o se il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri si debba dimettere, preferisce passare il sabato pomeriggio interrogandosi su uno dei grandi misteri dell'umanità: ma le sirene esistono? O meglio, il dubbio non la sfiora nemmeno. Su Facebook il suo post inizia con un eclatante "Prove schiaccianti!". E giù con l'aneddoto che svela l'ennesimo crimine mondiale contro la verità: "Sei scienziati che stavano facendo studi l'hanno vista, ma il NOOA (il National Oceanic and Atmospheric Administration, ndr) nega tutto, gli sequestra il materiale d (e, ndr, ma la foga è tanta e va compresa) li caccia via!! Perché? Di cosa hanno paura? Perché non ammettere un fatto tanto evidente?" Il fatto tanto evidente, naturalmente, è l'esistenza delle sirene. Che nel caso, in effetti, esistono sicuramente: probabilmente sono quelle dell'ambulanza chiamata da qualche lettore.

Dai blog