Cerca

Derive

Notre-Dame, Enrico Letta fuori controllo: "Come l'Unione europea". Qualcuno fermi la sinistra

17 Aprile 2019

0
Letta: paragonare il rogo di Notre Dame all'Europa da ricostruire? E'follia

Enrico Letta twitta su Parigi: "Guardo affranto, da Barcellona, le terribili e catastrofiche immagini di Notre-Dame a Parigi.
E penso, in questo momento così triste, a quanto, per noi europei, le nostre Cattedrali siano così intimamente connesse alla nostra identità".

Poco dopo in un'intervista all'Avvenire alza i toni: "Brucia la guglia della cattedrale, non Notre-Dame. È così: l’Europa c’è.
Con la solidità di un impianto di regole che uniscono. La guglia è il sogno. E dell’Europa sta venendo meno proprio la capacità di far sognare". La cattedrale diventa l'Europa e Letta aggiunge: "Certi vizi sono sempre vivi. Impegnati a fare cose straordinarie facciamo i conti con una drammatica incapacità a gestire la normalità. Riusciamo a fare grattacieli di due-
cento piani e poi cadiamo sulle cose semplici, ordinarie".

Un rogo accidentale o forse causato dall'incuria su cui ancora si indaga per comprendere le cause reali diventa un modo per esprimere ciò che in Italia e negli altri paesi non si è più capaci di fare. Alla domanda su una possibile ripartenza Letta chiude affermando: "Mi ha colpito ed emozionato l’unità che si accavallava alla solidarietà. Tutti avremmo voluto che non accadesse, ma ora quel rogo può essere l’occasione per riflettere e per reinventare l’Europa proprio come una grande cattedrale.
Le fiamme hanno bruciato la guglia. Ma la sfida è ricostruirla su fondamenta che sono ancora solide".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Regionali in Umbria, gli iscritti del Movimento 5 stelle al voto sulla piattaforma Rousseau

Giuseppe Conte: "Buon clima nel governo, si mettano da parte personalismi in favore della squadra"
Cerciello Rega, il video dei filmati ritrovati nei telefoni dei due americani: pistole e cocaina.
Salvini fuori dalla maggioranza? Mattarella battezza i rapporti con la Germania: "Livelli di eccellenza"

media