Cerca

Tiè

Vittorio Sgarbi infierisce su Antonio Ingroia sbronzo in aeroporto: "Cosa faceva a Parigi", il critico gode

20 Aprile 2019

0
Vittorio Sgarbi

La vicenda è tragicomica. Si parla di Antonio Ingroia, a cui è stato negato l'imbarco in aereo all'aeroporto di Parigi perché troppo ubriaco per poter salire a bordo. L'ex pm, fermato dagli agenti, è potuto partire soltanto qualche ora dopo, quando ha ripreso i sensi. Una vicenda curiosa e clamorosa, brutta fine quella che ha fatto il fu leader di Rivoluzione civile. E su questa vicenda interviene a gamba tesissima un "nemico" storico di Ingoria, Vittorio Sgarbi, che sparge sale sulla ferita dell'ex magistrato su Twitter. Il critico d'arte, infatti, lo infilza con una battuta fulminante: "Ingroia era in Francia per la 'trattativa' Nero d'Avola-Cabernet Sauvignon". Chiaro il riferimento di Sgarbi alla trattativa Stato-mafia teorizzata dall'ex pm, teoria che il critico d'arte ha sempre combattuto e smontato.

Di seguito, il tweet di Vittorio Sgarbi:

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Giorgia Meloni svela il vero obiettivo di Conte: "Salvare le poltrone del M5s"

Giuseppe Conte entra in Senato, applausi e strette di mano con i ministri 5 stelle. Gelo con i leghisti
Giulia Bongiorno: "Lega compatta, se c'è stata una rottura coi 5 stelle è solo perché vogliamo fare bene"
Luigi Di Maio lascia la riunione dei gruppi M5s senza fare dichiarazioni. Bocche cucite tra i grillini

media