Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Efe Bal, Natale con i trans: "I padri di famiglia sotto le feste si tolgono ogni sfizio"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Un Natale con i trans. Efe Bal svela al Fatto quotidiano le perversioni festive dei maschi italiani, i "buoni padri di famiglia" che cercano l'evasione dalla routine domestica soprattutto tra un pranzo e un veglione.   Leggi anche: "Faccio il 50% di sconto ai clienti che votano Salvini". Efe Bal scende in campo "Quando vanno a lavoro - spiega la transessuale turca, escort e personaggio televisivo -, gli uomini approfittano della pausa pranzo per concedersi sesso a pagamento con una prostituta, poi tornano dietro la scrivania e si vedono un film porno sullo smartphone. Invece durante le festività sono obbligati a stare a casa con la famiglia, senza via di fuga". Quando riescono as sfuggire, si scatenano: "Vogliono farlo non una ma due volte, durante le feste, per togliersi ogni sfizio e bilanciare la noia casalinga. Un cliente affezionato - ricorda Efe - mi ha pagato 500 euro invece di 200: Il resto usalo per farti un regalo, mi ha detto". Il momento clou arriva proprio dopo Natale: "Il 27, il 28 e il 29 si lavora sempre di più, poi il calo a cavallo di Capodanno, ma a gennaio (prima dell'Epifania) la richiesta sale ancora". 

Dai blog