Cerca

Leone

Al Bano, è lui il Cantante Mascherato di Milly Carlucci? Rita Dalla Chiesa è sicura: "Quel gesto è suo"

14 Gennaio 2020

0
Cantante Mascherato

Condizionale d’obbligo. Ma per davvero il margine di errore, questa volta, è molto basso. Perché dietro uno dei concorrenti del programma di Milly Carlucci, Il Cantante Mascherato - in onda il venerdì sera su Rai1 - potrebbe esserci Al Bano. Secondo Rita Dalla Chiesa non ci sono dubbi: uno dei concorrenti, quello travestito da leone, potrebbe essere proprio il Leone di Cellino.

Per approfondire leggi anche: Al Bano e Romina, la bomba di Malgioglio

Troppi indizi riconducibili a lui. “Quel gesto è tipicamente suo. Sono sicura, c’è Al Bano. Lui l’ho sentito tre giorni fa ma non mi ha detto nulla sul Cantante Mascherato. È normale: per contratto i concorrenti non possono dire a nessuno di un loro ipotetico coinvolgimento. Quando è entrato sul palco, però, il leone ha fatto un gesto con il braccio che è tipicamente suo, sono sicura che il leone sia lui. Effettivamente Al Bano è più basso, ma potrebbero aver camuffato l’altezza con dei rialzi”, precisa la Dalla Chiesa che siede tra i saggi di Italia Sì (la super trasmissione del sabato di Marco Liorni). 

Intanto ci sarebbe un depistaggio: Al Bano ha pubblicato un video all’estero. Si tratta di qualcosa di repertorio o di reale? Insomma, tutto questo, per adesso, non lascia spazio a doppie interpretazioni. Ma le frasi di Rita Dalla Chiesa, che conosce Al Bano da anni, fanno pensare che possa esserci lui sotto quella maschera. Milly Carlucci, venerdì scorso, ha battuto il Gf Vip con il 20% di share lasciando solo poche briciole ad Alfonso Signorini. Un colpo secco di Mamma Rai contro il Biscione. 

di Francesco Fredella

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Coronavirus, l'annuncio di Attilio Fontana: a quanto sono arrivati gli infetti in Lombardia

Coronavirus, l'allarme del professore Ippolito: "È una guerra che vogliamo combattere"
Coronavirus, il "paziente zero" di Codogno e la "rapidità di propagazione sorprendente"
Mattia Santori, altro disastro dopo il bimbo autistico. "A noi sardine non interessa chi vince, ma..."

media