Cerca

Socialisti

Giovanni Floris a DiMartedì intervista Favino su Craxi: bomba di Dagospia, cosa si è dimenticato sul passato

15 Gennaio 2020

1
Floris

Giovanni Floris a DiMartedì ospita Pierfrancesco Favino per una lunga intervista riguardante il film Hammamet, in cui il noto attore veste i panni di Bettino Craxi. "A me è sembrato un film bellissimo - esordisce Floris - non solo per l'interpretazione di cui tutti parlano, ma anche perché lascia immaginare riflessioni di carattere generale".

Per approfondire leggi anche: "Craxi ha fatto bene a scappare"

Il conduttore ha chiesto a Favino cosa abbia provato ad interpretare un personaggio che ha segnato un'intera generazione e il modo di vedere la politica: "Conoscevo l'aspetto pubblico e politico di Craxi, non quello privato sul quale il regista Gianni Amelio ha voluto porre l'accento. Ho vissuto l'uomo Craxi e non il politico, anche se è difficile distinguerli". L'intervista è andata avanti per quasi mezz'ora, ma c'è qualcosa che non ha convinto Dagospia, che sul proprio sito ha sganciato la bomba: "Floris non poteva ricordarsi che sul finire degli anni '80 era un giovane socialista, collaboratore dell'Avanti!, allievo di intellettuali del valore di Luciano Pellicani e di Gino Giugni?".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brasile47

    15 Gennaio 2020 - 14:27

    Ma è normale, i sinistri tutti soffrono di corta memoria, ma abbondano di negazionismo, le foibe ne sono uno dei tanti esempi.

    Report

    Rispondi

Gregoretti, Giancarlo Giorgetti: "La maggioranza vuole il processo politico, la gente sta con Matteo Salvini"

Giorgetti contro il Pd: "Ci deridono per i comizi? Loro organizzano  solo giovanotti che cercano di impedirli"
Luigi Di Maio corregge il tiro dopo la gaffe: "Italia informata dagli Usa subito dopo il blitz a Soleimani"
Paolo Becchi sulla legge elettorale: "La Consulta può ammazzare il maggioritario e favorire l'ingovernabilità"

media