Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

DiMartedì, Edward Luttwak sul coronavirus: "In altri Paesi, molti italiani sarebbero già morti"

  • a
  • a
  • a

Non solo cannonate contro l'Italia e Giuseppe Conte, bollato come "lustrascarpe" di Cina e Russia. Nel corso di DiMartedì - il programma di Giovanni Floris in onda su La7, la puntata è quella di martedì 24 marzo - Edward Luttwak, ospite in collegamento, riconosce anche qualche merito al Belpaese. Lo fa, come sempre, senza giri di parole, senza nascondersi, in modo crudo e diretto insomma. "Se i malati italiani fossero stati in un altro Paese sarebbero già morti - premette il politologo Usa -: l'Italia è stata molto brava a tenere in vita persone molto malate. In America se non sei milionario non hai chance", conclude Luttwak, ricordando la differenza tra sistema sanitario statunitense e italiano. Una differenza macroscopica e che, al netto di chi lo ha messo nel mirino nei giorni dell'emergenza-coronavirus, ha davvero salvato vite che altrove non avrebbero avuto alcuna possibilità di sfangarla.

Dai blog