Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Silvia Romano, affondo di Daniela Santanché: "Si liberi di quello stupido cencio medievale e torni libera"

  • a
  • a
  • a

Senza peli sulla lingua, in grado di distinguere. Anche Daniela Santanchè commenta la liberazione di Silvia Romano, la cooperante tornata domenica 10 maggio in Italia dopo 18 mesi di prigionia in mano a terroristi islamici. E la pitonessa di Fratelli d'Italia non può fare a meno di prendere le distanze dall'abito tradizionale con cui la 24enne è scesa dall'aereo dei servizi segreti di Ciampino. "Sono contentissima per la liberazione di Silvia Romano - premette -. Ora spero che si sbarazzi di quello che Oriana Fallaci chiamava stupido cencio medievale, per tornare una donna liebra a tutti gli effetti", rimarca riferendosi alla scelta dell'abito islamico

 

In un successivo cinguettio, la Santanchè prende la mira contro il governo: "C'è tanto da chiarire su Silvia Romano alias Aisha (il suo nome da convertita, ndr). È chiaro però che questo governo di dilettanti dicendo di aver pagato un riscatto (anche se ufficialmente il governo non lo ha confermato, ndr) ha messo una taglia sulla testa degli italiani all'estero e messo in pericolo gli 007. Tutto per uno spot, non se ne può più", ha concluso la Santanchè aggiungendo l'hashtag #Conte per rendere esplicito il suo riferimento al premier, Giuseppe Conte.

 

 

Dai blog