Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maria Teresa Meli a L'Aria Che Tira: "Giuseppe Conte terrorizzato e dpcm già morto, nuove misure nel weekend"

  • a
  • a
  • a

Nella conferenza stampa di domenica 18 ottobre Giuseppe Conte ha lasciato a sindaci e governatori molte delle responsabilità sulla gestione del coronavirus. Una decisione voluta, quella del premier, che Maria Teresa Meli imputa alle ultime rilevazioni di gradimento. "Conte soffre del fatto che per la prima volta nei sondaggi ha un calo di popolarità, ha il terrore di fare qualcosa che esasperi gli animi delle persone", ammette a L'Aria Che Tira, il programma di La7 condotto da Myrta Merlino.

Qui la firma del Corriere avverte gli italiani: "Questo Dpcm è già morto, già sappiamo che verranno prese altre misure nel weekend". Per la Meli alla fine la meglio l'avrà la linea dura di Roberto Speranza, quella che invitava a "stare tutti a casa" e che preferiva qualche restrizione in più: "Il governo non può scaricare la responsabilità alle regioni, dopo che ha detto loro 'non potete fare come volete', è surreale". Quindi - e qui arriva al punto - "l'esecutivo farà quel che deve". Un modo come un altro per annunciare un nuovo lockdown? Forse, soprattutto se si considera che Fiorenza Sarzanini, proprio sul Corriere, ha svelato il numero di ricoveri in terapia intensiva che ci farebbero finire dritti dritti a una chiusura totale del Paese. 

Dai blog