Cerca
Logo
Cerca
+

Giù La Russa e VerdiniE in tanti scrivono:"Rottamare il Cav"

Prosegue il nostro sondaggio: inviateci una mail con tre nomi di azzurri che vorreste pensionare e tre a cui affidare il partito

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

I lettori di Libero sembrano avere le idee più chiare dei dirigenti del Pdl. Le chiavi del partito vanno affidate a Guido Crosetto, Angelino Alfano e Giorgia Meloni. Via senza possibilità di appello Ignazio La Russa, mentre sulla porta ci sono anche Daniela Santanchè e Fabrizio Cicchitto. Se in via dell'Umiltà si discute del ritorno a Forza Italia, della nuova Alleanza nazionale e del partito delle amazzoni (il candidato premier? Si procede a vista), i lettori che hanno finora risposto al nostro sondaggio (per votare invia una mail a rottamailp[email protected]) hanno già preso le loro decisioni. Santanchè e Cicchitto sono rispettivamente la prima e il terzo candidato alla rottamazione. Ma non si danno per perduti: risultano entrambi tra i primi dieci nella classifica parallela dei gradimenti. Molti lettori, invece, non vogliono più sentir parlare di La Russa. L'ex ministro alla Difesa esce sonoramente bocciato dal sondaggio: è secondo tra i rottamabili, senza chances di rilancio. È una sorta di Caporetto della dirigenza storica del centrodestra italiano. Dal quarto al settimo posto si trovano: Beppe Pisanu, Claudio Scajola, Maurizio Gasparri e Denis Verdini. E' gente dall'altissimo peso politico: ex ministri, intestatari di leggi, parlamentari di lungo corso. I nostri lettori ne farebbero a meno. E non sono pochi quelli che ci scrivono: «Rottamateli tutti!». Leggi l'articolo integrale di Roberto Procaccini su Libero in edicola oggi 23 ottobre

Dai blog