Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Kyenge promossa, D'Alema rottamatoI volti Pd per le Europee

Nicoletta Orlandi Posti
  • a
  • a
  • a

L'ufficializzazione ci sarà solo il 3 aprile, quando la direzione del partito metterà la firma. Ma le liste, quelle dei democratici candidati alle Europee, sono già state compilate. O meglio sono state depurate di tutti quei nomi che a Matteo Renzi proprio non vanno giù. E così, secondo le anticipazioni di Repubblica, si conferma l'opera rottamatrice del premier che, nonostante il riavvicinamento, ha detto "no" a Massimo D'Alema. Ma non solo. Non saranno ricandidati Vittorio Prodi, Luigi Berlinguer e Rita Borsellino. Al loro posto, con l'obiettivo di fare da traino politico con i loro volti nuovi, ci saranno Cecile Kyenge, Lucia Annibali l'avvocato sfregiata dall'acido dall'ex fidanzato e insignita dall'onorificenza dal presidente della Repubblica, Stefano Boeri, Mercedes Bresso, il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, Renato Soru. Su Sergio Cofferati, l'ex segretario Cgil campione di preferenze alle europee del 2009, è invece in corso un braccio di ferro tra il Pd lombardo e quello ligure. I dem della Lombardia non lo vogliono capolista del Nord ovest. Repubblica fa anche i nomi di Alessandra Moretti e di Flavio Zanonato. Al Sud capolista sarà Michele Emiliano, il sindaco uscente di Bari. E c'è il “caso” Pittella. Gianni Pittella ha bisogna di una deroga per ricandidarsi, è stato uno dei vice presidenti dell'europarlamento e nell'incontro con Renzi a Palazzo Chigi ha avuto garanzie di riconferma. In attesa delle liste Renzi è pronto a rimettere mano alla segreteria: venerdì prossimo verrà affidato a Lorenzo Guerini il coordinamento, mentre Debora Serracchiani potrebbe essere vice segretario, non semplice “speaker”.

Dai blog