Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Europee: Meloni (Meris), dare preferenza a candidati sardi

default_image

  • a
  • a
  • a

Cagliari, 2 mag. - (Adnkronos) - Mentre in Sardegna cresce la proposta di numerosi schieramenti politici per boicottare le elezioni europee per la mancata istituzione del collegio 'Sardegna', scorporando l'isola dalla Sicilia, il leader indipendentista Doddore Meloni (Meris - Malu Entu) invita i sardi ad esprimere un voto per Strasburgo. "Da più parti della società politica Sarda -dice Doddore Meloni-, ci viene chiesto di sottoscrivere e firmare delle dichiarazioni unitarie dove si chiede ai sardi il rifiuto di esprimere il proprio voto ai candidati sardi alle elezioni Europe del 25 maggio del 2014. La mia risposta è stata sempre contraria ad utilizzare la protesta del non voto, per il motivo che un tale comportamento è un infantilismo politico e incapacità di pragmatismo funzionale al raggiungimento di un obiettivo comune da parte della società sarda". Nello stigmatizzare il tentativo parlamentare di scorporare la Sardegna dalla Sicilia in tempi troppo ristretti, Meloni spiega ai "cari profeti del non voto" invece è necessario "chiedere a tutti i tutti i sardi di andare a votare" "Cari sardisti e indipendentisti -prosegue Meloni, in questi giorni indagato dalla Procura di Brescia nell'ambito dell'inchiesta sull'indipendentismo veneto- ci vada o no, la maggioranza dei sardi ha votato centrodestra e centrosinistra, pertanto se gli elettori del centrosinistra concentrano tutti i voti su Renato Soru, e quelli di centrodestra su Salvatore Cicu la Sardegna potrebbe avere due europarlamentari, dando cosi per la prima volta un segnale al potere centrale di Roma che la Sardegna sta cambiando".

Dai blog