Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Europee: Soru sfida M5S in Sicilia, Grillo inganna elettori/Adnkronos (3)

default_image

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) - "Vorrei ricordare -prosegue Soru- che noi stiamo andando a votare per eleggere i 751 componenti del nuovo Parlamento europeo e c'è il rischio che gli euroscettici siano il 30 per cento di quel Parlamento. Un fronte che vuole far arretrare l'Europa, un fronte composto da forze estremiste di destra, come Le Pen. In mezzo a tutti questi c'è anche Grillo". "Per questo dico a chi in passato si è impegnato per l'ambiente, per l'innovazione di non andare ad ingrossare il mare magnum dell'euroscetticismo che vuole portarci indietro". La strada, per Soru, è piuttosto quella di più Europa ma diversa. "Un cambiamento analogo a quello che Renzi sta cercando di portare avanti in Italia con le riforme istituzionali, la riforma delle Pa, il bonus degli 80 euro che rappresentano una redistribuzione mai fatta finora". Sul dl Lavoro però si è aperto un fronte di scontro con i sindacati, ma per Soru la strada è quella giusta. "Intanto c'è da dire che questo è un governo di coalizione e sappiamo quale anomala coalizione, per cui vanno fatti dei compromessi. Detto questo, qui si parla di misure per tentare di dare maggiore occupazione. E a chi parla di precarizzazione ulteriore del lavoro, dico che qui in Sicilia e in Sardegna abbiamo giovani che non sono precari, ma che un lavoro proprio non ce l'hanno. E sono tanti, troppi. Da imprenditore, poi, posso dire che se posso assumere qualcuno senza troppi vincoli, lo faccio e se è in gamba, lo confermo. E parlo con cognizione di causa. Da me il 95% ha un contratto a tempo indeterminato".

Dai blog