Cerca

Verso il voto

Elezioni Regionali, l'incubo di Matteo Renzi: vincere, ma soltanto 4-3

18 Maggio 2015

4
Matteo Renzi

Dal sogno, all'incubo. Perde pezzi, Matteo Renzi. E se Forza Italia è in profonda e conclamata crisi, all'indomani del voto regionale il Pd del premier potrebbe risvegliarsi con le ossa a pezzi. Già, perché il sogno era un netto 6-1: l'unica regione data per persa, sin dal principio, è il Veneto dove corre Alessandra Moretti. Dal sogno, però, come detto si è passati all'incubo: lo spettro è quello di una vittoria di misura, uno "striminzito" 4-3. Già, perché Liguria e Campania potrebbero riservare amare sorprese al premier: la corsa di De Luca è tutt'altro che in discesa, mentre invece al nord, Giovanni Toti, secondo le ultime rilevazioni avrebbe pareggiato se non sorpassato Raffaella Paita. Renzi, da par suo, si mostra ottimista: "Il partito gode di ottima salute, nei sondaggi siamo poco sotto le percentuali delle Europee, un risultato che dopo un anno di governo può anche essere considerato invidiabile". Ma non è un caso che il premier, conscio del pericolo di un risultato tutt'altro che soddisfacente, abbia deciso di impegnarsi in prima persona in un mini-tour elettorale, che prevede rapide incursioni in diverse città: andrà sicuramente in Campania e Liguria. Infine, domenica, Renzi ha spiegato: "Uno che guida il Paese non può avere paura delle elezioni". E ancora, ha affermato che è meglio non fare pronostici: "Vorrei vincere dappertuto, anche se non è facile. Ma il Pd ci ha preso gusto a vincere, ci proviamo, anche se nessuno fa i miracoli". Qui il problema, per il Pd, però non sono i miracoli. Il problema, per loro, è lo spauracchio del 4-3.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spadino65

    19 Maggio 2015 - 18:06

    una cosa è certa....voi non vincete

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    18 Maggio 2015 - 20:08

    Attenti, perché, una volta di più, queste profezie di sventura assomigliano tanto ad inutili tentativi di esorcizzare la realtà. Il cosiddetto Centro-Destra (un'ipocrisia, solo un po': di Centro esisteva la DC, di cui non è rimasto nulla che non sia una parentela per attaccamento alle poltrone e metodi clientelari) è uno sfacelo, ed è così frantumato che perderà su tutti i fronti. Preparatevi.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    18 Maggio 2015 - 17:05

    Tranquilli! In Campania de luca si è circondato di telmente tanti capi camorristi, impresentabili e delinquenti, che non rischia niente! Ciascuno di loro può contare su un gruzzoletto di voti inalienabile, qualsiasi cosa facciano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Odio contro Israele, la sinistra ammette le sue colpe: vittoria di Fratelli d'Italia

Venezia, Giuseppe Conte in Piazza San Marco per il sopralluogo alla Basilica
Maltempo a Venezia, Giorgio Mulé (FI): "Se si fosse portato al termine il Mose non sarebbe successo"
Arresto Lara Comi, le immagini dell'operazione "Mensa dei poveri" della Guardia di Finanza

media