Cerca

A novembre

Matteo Salvini promette battaglia: "Ecco come saranno i tre giorni di sciopero anti-Renzi"

17 Agosto 2015

19
Matteo Salvini promette battaglia:


Bloccare l'Italia per tre giorni: è l'idea di Matteo Salvini per fare cadere il governo di Matteo Renzi. Lo sciopero è fissato a novembre, Salvini lo ha deciso perché "me lo chiedono sempre più persone che non ce la fanno ad arrivare a metà mese, altro che ultima settimana", dice il leader della Lega a Il Giorno, "la cosa che mi ha colpito è che non sono più solo il pensionato al minimo, il disoccupato, che ci chiedono di fare qualcosa di forte, ma a questi si uniscono avvocati, medici, commercianti e il popolo della partite Iva". Salvini dice che ora servono le maniere forti. "Immagino tre giorni di manifestazioni civiche. Per questo c' è bisogno di una lunga preparazione, per permettere che ciascuno, per quello che potrà fare, possa dire: io ci sono. Le giornate avranno un' etica: consumare, ad esempio, solo prodotti italiani. Andremo anche nel concreto delle proposte: ci saranno iniziative per l'agenzia delle entrate, per le prefetture, per le banche. Immaginate un'Italia che si ferma, che non dà quattrini a questo governo, per poi ripartire".

Salvini auspica che non solo la Lega si faccia promotrice di questo mega sciopero contro Renzi, ma anche Forza Italia, Fratelli d'Italia, ma nono solo il centrodestra. "Vorrei anche i grillini". Salvini anticipa che la protesta terminerà con una grande manifestazione. Visto che Grillo e soci "a parole sono anti-Renzi, organizziamo qualcosa insieme. Poi andiamo a votare e che vinca il migliore". Sul Pil che cresce dello 0,2%, Salvini commenta che "a furia di zero virgola tra dieci anni saremo ancora al punto di partenza. La nostra manifestazione è per abbattere lacci, lacciuoli che questo governo lascia intatti. Se non invertiamo completamente la rotta è la fine. Meglio alzare la testa allora. Tre giorni di blocco totale valgono altro che la pena, di più".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giorgio704

    18 Agosto 2015 - 21:09

    Non vi servirebbe un asino per capire che non si va da nessuna parte con questa spazzatura, il popolo pecorone italiota e pronto per l'estinzione. Se non è la fame a far si che si prenda coscienza, e ogni uomo o donna italiano/a si prenda la propria responsabilità e vada a roma a farla finita. Inutile seguire questo o quell'altro parassita, ricordatevi che questo qui, ha fatto assumere la sua ex moglie alla regione Lombardia, così fan tutti.

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    17 Agosto 2015 - 21:09

    la cosa migliore sarebbe prenderli a calci in quei bei dentoni.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    17 Agosto 2015 - 15:03

    Caro Palmisano meglio salvini che il pinocchio fiorentino che ti incula a suon di palle

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media