Cerca

I democratici

Terroni uniti a Pontida. I sinistri insultano Salvini e la Lega Nord: la foto-vergogna

23 Aprile 2017

43
Terroni uniti a Pontida. I sinistri insultano Salvini e la Lega Nord: la foto-vergogna

I "Terroni uniti" hanno invaso il "sacro Pratone" della Lega Nord a Pontida. A sinistra l'hanno chiamata "provocazione", "dissacrazione", "trionfo della democrazia", "giusta vendetta". I leghisti si sono arrabbiati. Pochi però hanno sottolineato che nel popolo della sinistra antagonista "sudista" e non solo la parola d'ordine tra una birra, una tintarella, un coretto e una canzone sul palco era una sola: insultare i leghisti. Che dire degli striscioni e delle magliette "Odio la Lega", sfoggiati dai manifestanti e dagli immigrati (alcuni di loro hanno partecipato in quanto l'evento era anche "anti-xenofobo")? Insomma, la risposta ai fatti di Napoli, quando Matteo Salvini scese per un comizio e la città venne devastata dagli amici e compagni di movimento di molti di quelli che sabato erano in Lombardia, ha lasciato un po' a desiderare.

E indovinate chi c'era, nel gruppone? Eleonora De Majo, consigliere comunale a Napoli per De Magistris, quella stessa che un mese prima della calata del segretario leghista nella sua città gli aveva promesso mazzate al grido "Vieni bastardo". Fortunatamente, a lei nessuno ha pensato di riservare lo stesso trattamento. Anzi. I leghisti hanno addirittura cancellato la storica scritta "Padroni a casa nostra" che campeggiava sul muro affacciato sul Pratone. Atto dovuto? Per l'ex ministro Roberto Castelli no: "Vengono a profanare il suolo simbolo della nostra identità. Questa data resterà scolpita negli annali e nei cuori dei leghisti".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • thor

    24 Aprile 2017 - 09:09

    Non perdono occasione per dimostrare quello che sono i baldi giovani napoletani,gente di sinistra,,paladini della democrazia e libertà di pensiero e di parola.Come si può definire anche il loro odio profondo verso la lega se non "razzismo".Però a Pontida ,nel "covo" della lega ,loro hanno trovato gente che la DEMOCRAZIA sa cosa sia.Hanno manifestato liberamente..Meditate gente.

    Report

    Rispondi

  • levantino

    24 Aprile 2017 - 09:09

    E poi vi lamentate perché siete del Sud? Questa vi sembra una prova di civiltà? Capisco!

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    24 Aprile 2017 - 08:08

    Rosa e dove eri tu che non ti abbiamo visto in mezzo al pratone verde o forse eri quella con un manto pezzato che se ne stava in disparte eheh

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media