Cerca

Il legame

Caso Etruria, il Gran Maestro Gioele Magaldi: "Vanno indagati i viaggi di Renzi negli Usa"

17 Maggio 2017

0
Maria Elena Boschi e Ferruccio de Bortoli

Che ci fosse di mezzo l'ombra della massoneria nella vicenda politica e finanziaria di Banca Etruria ne era convinto Ferruccio De Bortoli, visto che proprio lui pochi giorni fa nello studio di Otto e mezzo su La7 aveva fatto esplicito riferimento ai legami tra la banca aretina e certe logge italiane. La conferma arriva anche dal Gran maestro di Grande Oriente Democratico, Gioele Magaldi.

Sulle pagine di Libero, il Gran maestro d'Oriente, Stefano Bisi, aveva descritto il rapporto diretto tra Etruria e Massoneria, un rapporto nato dalla fondazione a fine dell'800 e durato fino al 2004, considerando che i massoni avrebbero guidato l'istituto aretino, sempre secondo Bisi. Magaldi però a radio Cusano Campus ha chiarito: "Le cose si sono complicate quando i massoni conclamati si sono uniti quelli che Bisi chiama i bischeri. La massoneria ora viene chiamata in causa perché ne parla Ferruccio De Bortoli. Io ho sempre detto che non era tanto importante indagare i rapporti del padre di Renzi in Toscana, ma andavano cercate altre aree: Matteo Renzi a quel tempo andava negli Stati Uniti a bussare alle porte di altre realtà ben più importanti".

La sicurezza con cui De Bortoli indica la presenza dei mondi massonici è data, secondo Magaldi, dal fatto che "conosce benissimo i mondi massonici, sia quelli caserecci sia quelli internazionali". Secondo Magaldi, l'ex direttore del Corriere della sera: "ha cercato più volte di essere ammesso in salotti massonici importanti come ha fatto Renzi, senza riuscirvi. De Bortoli ha un certo livore verso alcuni ambienti massonici sovranazionali, ma ha soprattutto livore verso Renzi, per vecchie ruggini e interessi di De Bortoli verso la Rai. Delrio è stato l’unico a non essere ipocrita, dicendo di essersi adoperato per salvare Banca Etruria, questo è normale".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media