Cerca

Il retroscena

Paolo Gentiloni e Matteo Renzi, è gelo: il silenzio, poi quelle telefonate

5 Aprile 2018

2
Paolo Gentiloni e Matteo Renzi, è gelo: il silenzio, poi quelle telefonate

Si vocifera che i rapporti tra Paolo Gentiloni e Matteo Renzi non siano mai stati così tesi. Tanto che gli amici di entrambi si sono messi al lavoro per cercare di ricucire i rapporti. Impresa difficile, rivela il Corriere della Sera in un retroscena, visto che le relazioni tra i due dal 5 marzo sono ai minimi storici. L'ex presidente del Consiglio e il suo successore, subito dopo la sconfitta elettorale hanno avuto una conversazione di fuoco al telefono. E poi non si sono rivolti la parola per molti giorni.

Leggi anche: Matteo Renzi, faida nel Pd e retroscena bomba: "Anche Gentiloni nel partito del governo con il M5s"

Ora hanno ripreso a sentirsi: ogni tanto si chiamano e si scambiano dei messaggi su WhatsApp. Certo, il gelo resta nonostante il tono delle conversazioni sia cordiale. "Si devono incontrare, devono chiarirsi, non è possibile che vadano avanti così", spiega un "pontiere". Ma i due sono ancora infuriati, di fatto. A Gentiloni non è andato giù l'essere stato messo sul banco degli imputati da Renzi per la sconfitta elettorale - "me l'ha accollata". Da parte sua Renzi si è sentito "scaricato dall'amico Paolo". E ora chi li conosce bene dice: "I caratteri di entrambi rendono difficile una riappacificazione". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    05 Aprile 2018 - 15:03

    ....che volti da dimenticare !

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    05 Aprile 2018 - 15:03

    ....che volti da dimenticare !

    Report

    Rispondi

media