Cerca

L'asso piglia tutto

Nando Pagnoncelli, il sondaggio che incorona Matteo Salvini: dramma M5s, perché si sta sgretolando

28 Ottobre 2018

3
Nando Pagnoncelli, il sondaggio che incorona Matteo Salvini: dramma M5s, perché si sta sgretolando

Nel Movimento Cinque Stelle è in corso un processo di sgretolamento, dovuto più che altro al crollo della leaderhip di Luigi Di Maio, ma non certo aiutato dalle innumerevoli gaffe che ministri e parlamentari grillini riescono a collezionare ogni volta che aprono bocca. I risultati dell'ultimo sondaggio di Nando Pagnoncelli sul Corriere della sera parlano in modo chiaro, a partire dalla popolarità dei leader politici, soprattutto nel M5s.

Il politico che raccoglie più fiducia di tutti è Matteo Salvini, con un indice di gradimento del 58%, seguito da Di Maio al 51%. I due leader piacciono simmetricamente ai due elettorati: Salvini piace al 74% dei grillini, Di Maio al 75% dei leghisti.

I guai per i grillini arrivano sul gradimento dei propri elettori per i big del Movimento: l'indice di popolarità di Alessandro Di Battista non va oltre l'81%, contro il 93% di Di Maio. Ben più in basso Roberto Fico, al 71. E poi il tonfo di Beppe Grillo che non va oltre un indice di 73, come un Fico qualunque. E quando ai grillini viene chiesto se Grillo può ancora essere considerato un punto di riferimento fondamentale per il Movimento, rispondono sì solo il 30%, mentre il 44% gli riconosce un ruolo rilevante.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Humby

    29 Ottobre 2018 - 08:08

    Faccio parte del 25% a cui Di Maio non piace , come i suoi "compagni "di fede.E ne sono contento.

    Report

    Rispondi

  • Humby

    29 Ottobre 2018 - 08:08

    Perchè il popolo che li ha votati ,per usare un termine pockeristico, ha " visto".Era un bluff.

    Report

    Rispondi

  • Artaserse

    28 Ottobre 2018 - 17:05

    Giovanni Lavanga......così parlò Zarathustra.......

    Report

    Rispondi

Giorgia Meloni al Colle: "Mattarella oggi può scegliere tra due possibilità"

Nicola Zingaretti: "Per un nuovo governo il Pd ha principi inderogabili"
Giorgia Meloni al Quirinale: "Lega di nuovo con M5s? Sarebbe incomprensibile"
Pietro Grasso a sostegno del governicchio: "M5s-Pd trovino coraggio per fare un governo di legislatura"

media