Cerca

Forza Italia in pezzi

Giovanni Toti, il brutto sospetto di Sallusti: "Senza dignità. C'è chi parla di un patto con Salvini per..."

15 Aprile 2019

1
Giovanni Toti, il brutto sospetto di Sallusti: "Senza dignità. C'è chi parla di un patto con Salvini per..."

"Non è che Silvio Berlusconi non voglia lasciare il timone di Forza Italia: è che non può lasciarlo a eredi, tipo Giovanni Toti, che non sanno da che parte stare o che per paura di perdere la poltrona si accodano al carro di altri". Non usa giri di parole, Alessandro Sallusti, e nel suo editoriale sul Giornale picchia duro con l'ex collega, oggi governatore della Liguria sostenuto dal Cav e che dal Cav sogna di andarsene, per diventare la "seconda gamba sovranista" del nuovo centrodestra targato Matteo Salvini.

Leggi anche: "Alle europee voto Berlusconi, ma...". Toti, il modo più brutale per seppellire il Cav



"La tradizione di Forza Italia è di fare da apripista, non il gregario - sottolinea il direttore - e questo dovrebbe valere anche in un periodo di magra elettorale. Scimmiottare Salvini (che oggi elettoralmente vale tre volte tanto) o la Meloni (che pesa meno della metà) equivale ad ammettere di non avere più né idee né identità". "Non c'è dignità - aumenta il carico Sallusti - e pure la credibilità, per uno che arriva dalla storia di Giovanni, lascia il tempo che trova".

Allora, cosa c'è dietro? Sallusti la butta lì: "Non sappiamo, come qualcuno sostiene, se Toti e altri come lui abbiano fatto qualche patto con Salvini per svuotare Forza Italia dall'interno, magari anche attraverso Giorgia Meloni. Ma se così fosse sarebbero patti che riguardano il loro futuro politico personale, non il nostro e tanto meno quello del Paese". "Spiace dirlo - conclude amareggiato -, ma non ci sono più i Toti di una volta, disposti a sacrificarsi, come fece l'Enrico nazionale, anche per una causa persa".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pulraf

    15 Aprile 2019 - 21:09

    La verità è una: in questo momento Salvini è di moda e tutti vogliono andare con Salvini per conservare la poltrona. Berlusconi li ha creati, se esiste la Lega, il merito è di Berlusconi. I vari Meloni, Santachè, La russa, ecc. erano fuori dell'area costituzionale e Berlusconi li ha salvati. Ora tutti lo abbandonano. Questa è la vita: non c'è riconoscenza e per una poltrona venderebbero pure le mo

    Report

    Rispondi

media