Cerca

Grillini in crisi

Luigi Di Maio, bruttissimo segnale dalla base: voti dimezzati e tanti no sulle liste

16 Aprile 2019

0
Luigi Di Maio, bruttissimo segnale dalla base: voti dimezzati e tanti no sulle liste

Alla fine le scelte di Luigi Di Maio sulle capilista da lui indicate sono passate ma il terzo turno delle Europarlamentarie Cinque Stelle è per il vicepremier grillino un brutto segnale: i votanti infatti sono passati dai 37mila del primo turno ai 32mila del secondo fino ad arrivare ai 20mila del terzo (nel complesso 12.909 i voti favorevoli e 7.632 quelli contrari), riporta il Corriere della Sera. Mentre ci si aspettava una affluenza di circa 25 mila clic.


E il messaggio dal Nord è pesante. Nel Nord-Est o voti sono stati 2822, mai così bassi. Nel Centro Italia passa Daniela Rondinelli, mentre nel Nord-Ovest si apre il caso di Mariangela Danzì, la capolista finita nel mirino in seguito a una indagine dalla procura della Repubblica di Brindisi per un intervento eseguito dall'Autorità di Sistema Portuale per delimitare il circuito doganale. "La tensione nel M5s è altissima", confessa un pentastellato. Di Maio chiarisce: "I capilista, secondo il regolamento, devo sceglierli io come capo politico e ho deciso di mettere a disposizione il posto di capilista nelle 5 circoscrizioni in tutta Italia per eccellenze di vari ambiti del nostro Paese". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media