Cerca

Guerra totale

Matteo Salvini seppellisce Virginia Raggi e grillini a DiMartedì: "Mi dicono mannaggia a te"

17 Aprile 2019

0
Matteo Salvini

Ormai è guerra aperta, quella che Matteo Salvini muove a Virginia Raggi, sindaca grillina a Roma. Il ministro dell'Interno risponde al fuoco che arriva dai pentastellati - Luigi Di Maio in primis - e si concentra su di lei. Lo ha fatto anche dallo studio di Giovanni Floris, a DiMartedì, in onda su La7 martedì 16 aprile. Interpellato sulla sindachessa Raggi, Salvini ha azzannato: "Ero in centro l'altra sera a Roma e ho visto tre topi enormi. Il trucco è svuotare i cestini - sottolinea sornione -. È vero che ho dato sostegno al M5s nella Capitale, ma dopo cinque anni i romani oggi mi dicono mannaggia Salvini". Parole pesantissime, quelle del vicepremier del Carroccio, che dice pubblicamente di essersi pentito dell'appoggio accordato alla Raggi ai tempo delle comunali. Ma non è finita. Quando si parlava di rom, ha affermato: "A casa loro la polizia trova spesso oro e altra refurtiva. Ci sono sindaci che hanno chiuso i campi, la prossima volta le porto i nomi. Ma non c'è Virginia Raggi", ha concluso. Doppia mazzata alla sindachessa grillina.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media