Cerca

L'analisi del Colle

Sergio Mattarella, la sbandata del Capo dello Stato sulle elezioni: toh, per chi tifa

20 Aprile 2019

0
Sergio Mattarella

Le prime indiscrezioni trapelate sull'intervista di Sergio Mattarella al periodico francese Politique internationale volevano il Capo dello Stato "preoccupato per l'avanzata delle forze sovraniste alle prossime elezioni europee". Una paura che Matteo Salvini, che quell'avanzata la sogna, per la quale anzi ci lavora tutti i giorni, non trova particolari giustificazioni: "Finalmente l'Unione cambierà - ha risposto il vicepremier leghista - non vedo di cosa debba essere preoccupato Mattarella".

Il caso poteva anche finire lì, almeno finché non sono state più chiare le dichiarazioni del Presidente della Repubblica alla rivista francese. Anticipate da diversi quotidiani, le parole di Mattarella sono quasi ribaltate, per quanto resti un fatto curioso che il Capo dello Stato si metta a fare il tifo per una o l'altra forza politica in piena campagna elettorale, per quanto siano le Europee.

"La gente si interessa sempre più a ciò che accade negli altri Paesi dell'Unione - ha detto Mattarella nell'intervista - ed è consapevole di condividere un destino comune". Insomma lo spirito europeista sarebbe in forte ripresa, almeno secondo il Quirinale. E il merito sarebbe delle stesse forze sovranista, che "a forza di denigrare le istituzioni e le politiche europee, sono riusciti a mobilitare nuovamente gran partre della popolazione". E intanto nei sondaggi la Lega e il M5s mantengono in crescita la maggioranza dei consensi, mentre il Pd del listone europeista è sempre più in calo. Per non parlare di +Europa, rilevata dai sondaggisti con un paio di telefonate a due elettori rimasti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media