Cerca

Strategie

Matteo Salvini, la rivelazione ai big della Lega: "Crisi di governo, quando potremmo aprirla"

20 Aprile 2019

0
Matteo Salvini

Sotto assedio. Questa la condizione in cui si trova Matteo Salvini. Assedio grillino, con Luigi Di Maio e compagni che picchiano duro da giorni e durissimo da che è emersa l'indagine nei confronti di Armando Siri. Ma anche assedio leghista, con molti big che nel partito insistono per archiviare il prima possibile l'esperienza di governo col M5s. Secondo Repubblica, Luca Zaia avrebbe rivolto un messaggio chiarissimo al leader: "Ma che stiamo aspettando? Molliamoli". E come Zaia, molti altri. Da par suo, il ministro dell'Interno, in pubblico, scaccia gli scenari di crisi. Eppure, starebbe vacillando. Per la prima volta. Allo stato maggiore del Carroccio, nella serata di venerdì, ha confidato: "Devo riflettere. Non sono più sicuro di andare avanti. Datemi una settimana per decidere. Ma sappiate che se rompiamo noi, rischiamo di restare col cerino in mano. Meglio se si assumono loro queste responsabilità". Sono queste le parole attribuite da Repubblica a Salvini. Se confermate, rivelano come anche il vicepremier leghista ora stia riflettendo sull'ipotesi di staccare la spina. E avrebbe dato un termine chiaro: sette giorni, mal contati. Il giorno decisivo potrebbe essere martedì, quando il Consiglio dei ministri sarà chiamato ad approvare il decreto che contiene il "salva Roma". Se il Carroccio si mettesse di traverso, la crisi di governo sarebbe quasi inevitabile.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media